Città di Firenze
Home > Informazioni > Università > Cerimonia del XXVII Premio Spadolini Nuova Antologia all'Università di Firenze
domenica 21 luglio 2024

Cerimonia del XXVII Premio Spadolini Nuova Antologia all'Università di Firenze

15-05-2024
Consegnato nell’Aula Magna del Rettorato degli Studi di Firenze il XXVII Premio Spadolini Nuova Antologia dedicato a tesi di Laurea specialistica e di Dottorato sul tema “Storia politica e culturale dell’Italia contemporanea (‘800-‘900)” alla presenza della Magnifica Rettrice Alessandra Petrucci e del Presidente della Fondazione Spadolini Nuova Antologia Cosimo Ceccuti.

A ricevere le borse di studio, per un valore complessivo di 6000 euro, sono stati Christopher Calefati, Christian Carnevale, Lorenzo Bonomelli e Michelangelo Borri.

I riconoscimenti speciali, ovvero la prestigiosa targa speciale del Presidente della Camera e la medaglia del Presidente del Senato, sono stati conferiti rispettivamente a Marta Colcerasa e Matilde Cartolari.

“Ogni anno – è stato il commento del presidente della Fondazione Spadolini Nuova Antologia Cosimo Ceccuti - la Fondazione Spadolini Nuova Antologia bandisce il Premio a carattere nazionale fondato dallo stesso statista fiorentino in onore della madre Lionella, con il quale vengono premiate le migliori tesi di Laurea e Dottorato sul tema “Storia Politica e culturale dell’Italia contemporanea (‘800-‘900)”, seguendo il desiderio del nostro beneamato “Professore” di incoraggiare studi e ricerche sulla storia culturale e politica dell’Italia contemporanea. Nella ricorrenza dei 100 anni dell’Ateneo Fiorentino assume un significato particolare il fatto che la cerimonia di conferimento dei riconoscimenti avvenga nell’Aula Magna del Rettorato e che gli stessi siano consegnati dalla Rettrice Alessandra Petrucci, cui va il mio più vivo ringraziamento. Si tratta di un’attenzione particolare al Premio - che si avvale dell’Alto Patronato del Presidente della Repubblica e delle medaglie di rappresentanza dei Presidenti di Camera e Senato – alla memoria di Spadolini e alla Fondazione che ne porta il nome.”

Per maggiori informazioni: www.nuovaantologia.it