Home > Webzine > Primopiano > ''La Ricerca all'Opera'': si accende a Firenze Bright, la Notte Europea dei Ricercatori
giovedì 23 maggio 2019

''La Ricerca all'Opera'': si accende a Firenze Bright, la Notte Europea dei Ricercatori

27-09-2018
Una giornata dedicata all'incontro fra cittadini e ricercatori, che escono da aule e laboratori per raccontare il loro lavoro, i temi di studio, i recenti sviluppi delle scienze. Questo lo scopo della Notte dei Ricercatori, l'ormai annuale appuntamento istituito dalla Commissione Europea in programma venerdì 28 settembre con anteprima giovedì 27. In Toscana l'evento è celebrato con il marchio "BRIGHT", acronimo di “Brilliant Researchers Impact on Growth Health and Trust in research”, poiché i ricercatori di talento hanno un impatto sulla crescita, la salute e sono veicolo di fiducia per il pubblico. Scopo del progetto è migliorare la visibilità e la percezione del lavoro dei ricercatori tra la cittadinanza della Regione Toscana, di concerto con tutte le iniziative europee della Notte dei Ricercatori.

L'Università di Firenze ha eletto come sede di quest'anno il Teatro del Maggio Musicale Fiorentino, nominando l'edizione 2018 "La ricerca all'Opera": negli spazi del teatro saranno infatti presenti 50 ricercatori che esporranno al pubblico un assaggio dei loro studi nelle varie scienze: i protagonisti provengono non soltanto dall'UNIFI, ma sono anche docenti e Ricercatori del Consiglio Nazionale delle Ricerche, dell'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, del LENS, dell'Azienda Ospedaliero-Universitaria Meyer e, per la prima volta, anche dell'Istituto Universitario Europeo. Dalle 16,30 alle 19 si terranno conversazioni su temi chiave, ma anche attività per bambini e ragazzi, presentazione di app e droni.

La Notte si conclude nella stessa sede con lo spettacolo “L’origine della specie musicale. Una notte di evoluzioni sinfoniche”, che mette in scena una crociera guidata da Charles Darwin, che farà scoprire agli spettatori l’incredibile evoluzione della musica sinfonica, da Vivaldi a Nino Rota, attraverso i protagonisti di 300 anni di storia musicale e civile. Autore del testo è Luigi Dei, rettore dell’Ateneo fiorentino, che lo reciterà insieme a Giovanni Vitali.

Ad anticipare gli eventi della Notte, giovedì 27 settembre nell'Aula Magna del Rettorato si terrà a partire dalle 10 la presentazione di idee e progetti di giovani ricercatori vincitori dell'omonimo bando promosso con il contributo della Fondazione Ente Cassa di Risparmio di Firenze, mentre alle 15 ci sarà “Falling Walls Lab Florence”, tappa italiana della competizione internazionale dedicata a giovani ricercatori e dottorandi.

Nella mattinata di venerdì 28, a partire dalle 11 tre piazze fiorentine saranno invece sede di Speaker’s corners, nei quali i ricercatori prenderanno la parola per dialogare con il pubblico. Si inizia dal Mercato di Sant’Ambrogio (piazza Ghiberti) per parlare di sostenibilità e buona alimentazione, per poi toccare Piazza Santissima Annunziata, con un discorso su educazione e consumo tra passato e presente, per finire in Piazza Santa Maria Novella, dove si parlerà di ipertensione e pressione.

Info: www.unifi.it/bright