Home > Webzine > Primopiano > I neodiciottenni fiorentini festeggiano in Palazzo Vecchio
martedì 10 dicembre 2019

I neodiciottenni fiorentini festeggiano in Palazzo Vecchio

26-03-2019
Torna il 26 marzo, nel Salone dei Cinquecento a partire dalle 15.30, l’iniziativa ‘18esimo a Palazzo’, la festa per i neo 18enni che festeggeranno il raggiungimento della maggiore età a Palazzo Vecchio. Alla cerimonia, condotta dal cantante Lorenzo Baglioni, sono stati invitati tutti i giovani che hanno raggiunto la maggiore età nei mesi di gennaio, febbraio e marzo 2019. Nell’occasione il sindaco Dario Nardella conferirà la cittadinanza italiana, su decreto della Prefettura, a due ragazzi stranieri, fratello e sorella albanesi, che giureranno sulla Costituzione. Parteciperà anche il consigliere delegato per le politiche giovanili Cosimo Guccione.
Nel Salone saranno presenti il desk dell’Informagiovani e quello dell’ufficio Europe Direct per informare i giovani delle opportunità di studio e lavoro in Europa. Il Comune di Firenze ha infatti aderito alla campagna “Cities-4-Europe – Europe for Citizens” che la rete di città europee Eurocities ha lanciato per il 2018. Scopo della campagna è realizzare iniziative locali che, coinvolgendo direttamente i cittadini, contribuiscano a rafforzare la fiducia fra i cittadini e le istituzioni, incoraggiando così la crescita di un’identità comune a livello europeo. Firenze ha scelto di incontrare, grazie alle attività organizzate nell’ambito di “Cities4Europe”, soprattutto i giovani: per questo nel Salone sarà presente anche un’urna per raccogliere le cartoline predisposte da Eurocities su cui i partecipanti possono riportare la loro idea di Europa. A ogni neodiciottenne verrà consegnata una copia della Costituzione e durante la cerimonia verranno letti dai ragazzi i primi tre articoli della Carta.
I giovani riceveranno come regalo dalla Fiorentina due biglietti in curva ferrovia per una partita in casa a scelta. Al termine della cerimonia i giovani potranno visitare liberamente il museo di Palazzo Vecchio e la Torre di Arnolfo, dato che domani pomeriggio il museo sarà chiuso al pubblico.

Fonte: www.comune.fi.it (Ufficio Stampa)