Home > Webzine > Primopiano > 18esimo a Palazzo, festa a Palazzo Vecchio per i neomaggiorenni
domenica 08 dicembre 2019

18esimo a Palazzo, festa a Palazzo Vecchio per i neomaggiorenni

26-03-2019
Oltre duecento ragazzi hanno partecipato, nel Salone dei Cinquecento, all’iniziativa ‘18esimo a Palazzo’, la festa per i neo 18enni che hanno festeggiato il raggiungimento della maggiore età a Palazzo Vecchio. Alla cerimonia, condotta dal cantante Lorenzo Baglioni, sono stati invitati tutti i giovani che hanno raggiunto la maggiore età nei mesi di gennaio, febbraio e marzo 2019. Nell’occasione il sindaco Dario Nardella ha conferito la cittadinanza italiana, su decreto della Prefettura, a due ragazzi stranieri, fratello e sorella albanesi, che hanno giurato sulla Costituzione. Ha partecipato anche il consigliere delegato per le politiche giovanili Cosimo Guccione.

“Siete voi i protagonisti di questa città – ha sottolineato il sindaco Nardella rivolgendosi ai ragazzi -: il futuro è vostro, noi siamo qui per ascoltare. Non fatevi mai togliere la curiosità, perché è la leva che vi fare esperienze nuove, stimola la creatività e la ricerca di qualcosa che vi possa migliorare. Il mondo potete cambiarlo, e se volete farlo, mettetecela tutta”. “Con questa giornata – ha aggiunto il sindaco - siamo arrivati a oltre 3mila diciottenni che sono venuti a Palazzo Vecchio in questi ultimi 3 anni e mezzo. Una iniziativa che è nata quasi per caso e che per strada è cresciuta moltissimo”.

Il consigliere Guccione ha ricordato che “i 18 anni sono importanti perché diventiamo persone importanti per la nostra città, diventiamo attori e protagonisti. Il Comune mette a disposizione il Portale Giovani, ottima fonte di conoscenza di tante iniziative e opportunità di studio e di lavoro. C’è inoltre Europe Direct, lo sportello che ci racconta ogni giorno quello che l’Europa fa per noi, quali sono le occasioni e quali sono i bandi”

Nel Salone erano presenti anche il desk dell’Informagiovani e quello dell’ufficio Europe Direct per informare i giovani delle opportunità di studio e lavoro in Europa. Il Comune di Firenze ha infatti aderito alla campagna “Cities-4-Europe – Europe for Citizens” che la rete di città europee Eurocities ha lanciato. Scopo della campagna è realizzare iniziative locali che, coinvolgendo direttamente i cittadini, contribuiscano a rafforzare la fiducia fra i cittadini e le istituzioni, incoraggiando così la crescita di un’identità comune a livello europeo. Firenze ha scelto di incontrare, grazie alle attività organizzate nell’ambito di “Cities4Europe”, soprattutto i giovani: per questo nel Salone era presente anche un’urna per raccogliere le cartoline predisposte da Eurocities su cui i partecipanti possono riportare la loro idea di Europa. A ogni neodiciottenne è stata consegnata una copia della Costituzione e durante la cerimonia e sono stati letti dai ragazzi i primi tre articoli della Carta. I giovani hanno ricevuto come regalo dalla Fiorentina due biglietti in curva ferrovia per una partita in casa a scelta. Al termine della cerimonia i giovani hanno visitato il museo di Palazzo Vecchio e la Torre di Arnolfo.

Fonte: www.comune.fi.it (Ufficio Stampa)