Home > Webzine > Primopiano > Festival dei Diritti: "La famiglia in crisi", tavola rotonda in Palazzo Vecchio
venerdì 15 novembre 2019

Festival dei Diritti: "La famiglia in crisi", tavola rotonda in Palazzo Vecchio

13-11-2019

Problemi, prospettive e nuove possibili modalità di tutela dei diritti saranno al centro della tavola rotonda "La famiglia in crisi" in programma mercoledì 13 Novembre, dalle ore 15.00 alle 18.00, nella Sala d'Arme di Palazzo Vecchio.

La famiglia sta attraversando un momento di trasformazione come mai nel passato. Il suo scioglimento per volontà delle parti da momento eccezionale e patologica col passare del tempo sempre più si configura come un momento fisiologico di cambiamento e di trasformazione. Dunque particolare attenzione e cura deve essere dedicata alle modalità di gestione, sostanziale e processuale, di questo difficile e delicato momento. L’avvocato da solo non basta, soprattutto in presenza di minori divengono essenziali altre figure (l’avvocato specialista, il mediatore, lo psicoterapeuta, il counselor) e necessaria l’articolazione del procedimento sulla base delle esigenze del caso concreto (mediazione, terapia familiare previsti come passaggi obbligatori). Altrettanto significativo il rispetto rigoroso delle regole deontologiche da parte dell’Avvocato che mai potrà essere ‘litem’ ma necessariamente ‘conciliatrix’.

Sarà l'occasione per parlarne con Cesare Rimini, il decano degli Avvocati matrimonialisti italiani che dialogherà con colleghi ed esperti con tutto il peso della sua cinquantennale esperienza in materia, avendo accompagnato e vissuto da protagonista i vari mutamenti intervenuti nel diritto di famiglia dal dopo guerra ad oggi.
Il suo volume “Le parole delle cose” sarà presentato al termine quale metafora della sensibilità dell' autore su temi così complessi e delicati. La prefazione di Natalia Aspesi risulta in tal senso illuminante: “ Anche nella sua casa Cesare Rimini è innamorato di tutto ciò che lo circonda e forse per questo quando è in casa il suo sorriso di sempre è ancora più accogliente, mentre illustra agli amici la storia di un quadro, un libro, un oggetto, un documento, ognuno dei quali ha avuto ed ha una sua vita particolare: non hanno solo una loro bellezza e un loro significato, ma un loro passato e quindi una misteriosa storia da raccontare.”

L'iniziativa è promossa da AMI - Associazione Avvocati Matrimonialisti Italiani, Fondazione per la Formazione Forense dell'Ordine degli Avvocati di Firenze, Sindacato degli Avvocati di Firenze e Toscana, Comitato Pari Opportunità del Comune di Firenze, Fratellanza Militare Firenze.

Programma

Ore 14.45 - Registrazione Partecipanti
Saluti

Sara Funaro
Assessore Diritti e pari opportunità Comune di Firenze
Marilena Rizzo
Presidente Tribunale di Firenze
Cosimo Papini
Fondazione Forense Firenze
Gianni Baldini
Presidente AMI Toscana
Gemma Brandi
Coordinatrice Diritti in Movimento
Nicola Mancini
Pres. Fratellanza Militare
Alessandro Mori
Sindacato Avvocati

Modera
Gianni Baldini
Presidente AMI Toscana

Discussant
Cesare Rimini
Avvocato matrimonialista, Presidente onorario AMI
Lucia Schiaretti
Giudice sez Famiglia Tribunale di Firenze
Pietro Beretta D’Anguissola
Responsabile OCF Mediazione familiare
Susanna Della Felice
Già Presidente OCF Firenze
Gemma Brandi
Psichiatra psicoanalista

Francesco Samà
Componente CPO Firenze

Dibattito

Presentazione del libro:  ”Le parole delle cose” di Cesare Rimini

 

ISCRIZIONI
Verranno accettate le prime 120 iscrizioni ricevute telematicamente attraverso l’area riservata Sfera alla quale si potrà accedere dal link presente sulla pagina dell’evento pubblicato sul sito: www. fondazioneforensefirenze.it Sarà cura della Segreteria della Fondazione per la Formazione Forense inviare conferma scritta dell’avvenuta iscrizione. Si invita, inoltre, a dare notizia tempestiva di eventuali disdette della partecipazione (attraverso l’area Sfera) per consentire l’ammissione dei colleghi esclusi.

CREDITI FORMATIVI
Ai sensi dell’art. 19, comma 1, lettera a) del nuovo Regolamento per la formazione professionale n. 6 approvato dal CNF il 16/07/2014, per la partecipazione all’incontro sono stati richiesti  n.3 crediti formativi . Si specifica, altresì, che ai sensi dell’art. 19, comma 5 dello stesso regolamento, per la partecipazione agli eventi della durata diurna o mezza giornata i crediti formativi verranno riconosciuti solo qualora risulti documentata la partecipazione dell’iscritto all’intero evento.

Per maggiori informazioni:
Associazione Avvocati Matrimonialisti Italiani
firenze@ami-avvocati.it - www.ami-avvocati.it