Home > Webzine > Primopiano > Festival dei Diritti: letture e musica per parlare di educazione di genere al Caffè Le Murate
sabato 28 novembre 2020

Festival dei Diritti: letture e musica per parlare di educazione di genere al Caffè Le Murate

27-11-2019

Mercoledì 27 Novembre, alle ore 18.30, il Caffè Letterario Le Murate di Firenze ospiterà l'incontro LGBT con Rossella Ghigi, autrice del libro "Fare la differenza. Educazione di genere dalla prima infanzia all'età adulta" (Il Mulino), con la pediatra Monica Pierattelli, per un nuovo appuntamento della rassegna "Reading Right" con le letture di Gaia Nanni e le musiche di Gabriele Doria. Moderatrice: Chiara Brilli.

In una scuola dell’infanzia vengono proposte bambole ai bambini e camion giocattolo alle bambine. In una primaria si parla di famiglie con due papà e due mamme. Cosa si intende esattamente per educazione di genere? Quali sono le ragioni dei sostenitori e quelle degli oppositori? È davvero una novità? Una cosa è certa: disfare la disuguaglianza significa davvero fare la differenza.

Reading Right è un progetto che propone la lettura e l’ascolto come strumenti di emancipazione sociale. Una rassegna di spettacoli e performance diffusi sul territorio cittadino, nel Complesso delle Murate e  in  altri  luoghi  d’incontro,  per  contrastare  gli  stereotipi  di  genere,  riflettere  sulle discriminazioni e invitare all’apertura verso l’altro come presupposto per l’esercizio della libertà. Reading Right è un gioco di parole e affronta temi urgenti e gravi con spirito di ludico rigore. Leggere i diritti è leggere correttamente il mondo e le persone che lo abitano, a prescindere da genere, età, religione  o  cultura  di  appartenenza.  Se  conoscere  e  riconoscere  i  diritti  propri  e  dell’altro  è espressione di emancipazione civile e sociale, la pratica della lettura e quella dell’ascolto sono strumenti fondamentali per questa emancipazione.
Leggere correttamente i libri, la costituzione, i quotidiani, le riviste, equivale dunque ad interpretare il mondo riconoscendo in esso la cifra umana, quella che i diritti devono e vogliono tutelare, sia nella dimensione privata dei diritti civili, sia in quella pubblica dei diritti sociali e politici. La cultura è strumento fondamentale per qualsiasi tipo di emancipazione. Il progetto intende dunque diffonderla in modo capillare, attraverso performance letterarie e musicali, per rendere tutta la cittadinanza parte di un progetto sociale condiviso.

Per maggiori informazioni: www.lanottoladiminerva.it 

 

L'appuntamento fa parte della terza edizione del "Festival dei Diritti", la manifestazione promossa dal Comune di Firenze in collaborazione con tantissime realtà cittadine. Sensibilizzare sui temi della violenza sulle donne, gli stereotipi di genere, le discriminazioni delle persone lgbti, promuovere una cultura dei diritti: questi gli obiettivi della kermesse che mette in campo, fino a dicembre, una serie di eventi che spaziano da incontri e dibattiti fino a proiezioni e performance coinvolgendo tanti luoghi della città.

Per maggiori informazioni e programma del Festival dei Diritti:
https://portalegiovani.comune.fi.it/pogio/news_publish/primopiano_dettaglio.php?ID_REC=17210