Home > Webzine > Primopiano > Giovanisì: "Siete presente", protocollo per consolidare la partecipazione dei giovani
domenica 22 maggio 2022

Giovanisì: "Siete presente", protocollo per consolidare la partecipazione dei giovani

09-05-2022
La positiva esperienza di confronto tra istituzioni e rappresentanze studentesche regionali e territoriali sulle questioni della scuola, sperimentata nel corso del tour di “Siete Presente”, diventerà un metodo di lavoro consolidato. Nel corso dell’evento della Presidenza della Regione e di Giovanisì tenutosi nel Teatro Niccolini di Firenze all’interno del Festival d’Europa e dell'Anno europeo dei giovani è stato firmato un protocollo d’intesa che, aprendo una nuova fase del progetto Giovanisì, punta a cementare il percorso di partecipazione "Siete Presente" con rappresentanti degli studenti eletti nei Consiglio di istituto, nelle Consulte provinciali e nel Parlamento regionale degli studenti, Regione e Province. Lo scopo principale del protocollo – si legge nel documento - è migliorare la qualità e l’efficacia dei percorsi partecipativi nelle politiche giovanili, prevedendo momenti di confronto tra istituzioni e giovani, in particolare rappresentanti degli studenti.

A sottoscrivere il protocollo, delegata dal presidente della Regione Toscana Eugenio Giani, l’assessora a istruzione, formazione e lavoro Alessandra Nardini, assieme al presidente del Parlamento regionale degli studenti Mauro Cioci, al sindaco di Montignoso e presidente della provincia di Massa Carrara nonchè alla guida di Upi Toscana Gianni Lorenzetti, e a Letizia Perini, consigliera della Città metropolitana di Firenze delegata alle politiche giovanili. Al momento della firma erano presenti anche gli assessori regionali Stefano Baccelli e Stefano Ciuoffo. Le istituzioni firmatarie si impegnano a promuovere periodicamente occasioni di dialogo, ascolto e confronto in tutte le province della Toscana.

“Negli ultimi tre mesi, la Regione con Giovanisì ha incontrato oltre 500 studenti sui temi dell’edilizia e del tpl – spiega il presidente Giani – ma ora vogliamo sempre più che le politiche pubbliche siano il risultato di un confronto continuo con i più giovani, perché sono loro i protagonisti del cambiamento e sono loro che hanno in mano il destino della Toscana”.

Mauro Cioci, presidente del Parlamento degli studenti, accoglie con favore questa firma: “Per noi è un momento importante di riconoscimento del ruolo del Parlamento regionale e in generale delle rappresentanze studentesche della Toscana. Il tour di ‘Siete Presente’ con Giovanisì è stato molto prezioso e ha consentito di aprire in tutte le realtà provinciali un dibattito tra gli studenti e le istituzioni del loro territorio, per affrontare un gran numero di questioni molto importanti. Ora è il momento di andare avanti su questa strada”.

“Mettiamo nero su bianco un impegno importante – dichiara l’assessora Alessandra Nardini -. In giunta, abbiamo convintamente approvato questo atto perché sappiamo che il confronto continuo con ragazze e ragazzi è fondamentale. Un confronto che proprio questi ultimi ci hanno chiesto durante il tour che abbiamo fatto in questi mesi. Ora abbiamo uno strumento in più per proseguire questa esperienzache giudichiamo positiva e che vogliamo sicuramente continuare a rafforzare. Noi amministratrici e amministratori ci occupiamo di temi che impattano sulla vita di studentesse e studenti e quindi i loro suggerimenti, e anche le loro critiche, sono preziose per mettere in campo politiche sempre migliori”.

Per Gianni Lorenzetti, presidente di Upi Toscana, “Questo momento rappresenta un bel passaggio per la storia delle istituzioni toscane e per il riconoscimento del lavoro delle Province, perché rende più forte il legame tra amministrazioni e i più giovani, che spesso sono visti o si percepiscono distanti dagli organismi democratici. Sono certo che faremo un buon lavoro”.
Anche Letizia Perini, della Città metropolitana e consigliera del Consiglio comunale di Firenze, esprime soddisfazione: “La Città metropolitana – dice – è molto felice di sottoscrivere questa intesa. Il confronto con ragazze e ragazzi è sicuramente utile e indispensabile per governare meglio un territorio esteso e complesso come il nostro”.

In chiusura, commenta Bernard Dika, che è consigliere per le politiche giovanili del presidente Giani e principale animatore di ‘Siete Presente’: “Ogni volta in cui sono chiamati a dire la loro, ragazzi e ragazzi non si sottraggono al confronto con le istituzioni. E lo hanno dimostrato ancora una volta durante il tour che abbiamo realizzato. La loro visione del mondo è preziosa e da essa è sicuramente possibile scorgere già oggi quello che sarà il domani. Per questo la Toscana vuole essere in prima fila tra le Regioni che più di tutte puntano al dialogo coi più giovani. Il protocollo che firmiamo oggi rende questo percorso un metodo e non una singola occasione”.

Fonte: Toscana Notizie - Agenzia di informazione della Giunta Regionale