Home > Informazioni > Volontariato & Pace > ''I bambini del mondo disegnano la Pace'' in mostra a Palazzo Vecchio
martedì 20 novembre 2018

''I bambini del mondo disegnano la Pace'' in mostra a Palazzo Vecchio

06-02-2018

Martedi 6 Febbraio alle ore 17.30, il Salone dei Cinquecento in Palazzo Vecchio ospita l'inaugurazione della mostra "I bambini del mondo disegnano la Pace".

L'esposizione, a cura dell'associazione Colori per la Pace, raccoglie disegni realizzati dai bambini di tutto il Mondo. Ad oggi vi hanno aderito più di 200 Scuole da oltre 80 Nazioni in rappresentanza di tutti e 5 i Continenti. I disegni vengono esposti nel Parco Nazionale della Pace a Sant'Anna di Stazzema e in Mostre itineranti in Italia e all'estero. Ad Agosto 2016 erano a Rio de Janeiro per le Olimpiadi, sono stati esposti in Oceania nel Regno delle Tonga, Dubai e Vanuatu, ma anche in Romania e Ucraina.

Oltre 4.000 disegni provenienti da 56 Nazioni del Mondo sono stati esposti dal 2015 nel Parco Nazionale della Pace, unico nel suo genere in Europa, nato per ricordare le 560 vittime innocenti dell’eccidio di Sant’Anna, una delle pagine più tristi
della Seconda Guerra Mondiale. Un Parco istituito nel 2000 dallo Stato italiano per trasmettere il desiderio di Pace ai giovani affinchè i terribili eventi di cui fù teatro la terra di Versilia non abbiano mai più ad accadere.

Tra i tantissimi disegni ricordiamo quelli di Idomeni, il più grande campo profughi europeo in Grecia al confine con la Macedonia, recentemente sgomberato con i profughi ricollocati in altre strutture. Questi disegni sono stati raccolti per l'associazione dal giornalista Simone Bachini in missione con le Pubbliche Assistenze toscane.
I disegni di Shaharzad Hassan (Sheradzade), la bambina curdo-siriana di otto anni, incontrata nel campo profughi di Idomeni dal giornalista Fabio Sanfilippo. Con la sua famiglia occupava due tende piantate nella melma aspettando che l’Europa decidesse del loro futuro. Sheradzade ha trascorso il tempo disegnando la guerra e i bombardamenti che ha vissuto, la vita quotidiana nel campo di Idomeni, la speranza tradita di una frontiera chiusa dal filo spinato.
Il 12 ottobre 2017 il ministero dell'interno francese ha concesso l'asilo alla famiglia di Sheradzade.

La mostra sarà visitabile anche mercoledi 7 febbraio h 9.00-19.00 e giovedi 8 febbraio h 9.00-14.00 nel Salone dei Duecento in Palazzo Vecchio.

Per maggiori informazioni: www.comune.fi.it