Home > Informazioni > Volontariato & Pace > "All'Origine della Gratuità", la festa del volontariato a Palazzo Vecchio
lunedì 09 dicembre 2019

"All'Origine della Gratuità", la festa del volontariato a Palazzo Vecchio

07-12-2019
Sabato 7 dicembre 2019 si terrà a Palazzo Vecchio nel Salone dei Cinquecento la cerimonia "All’Origine della Gratuità", la festa del volontariato e di chi dedica la propria vita agli altri.

Rendere la propria vita una missione di pace, per aiutare chi ha bisogno, come ha fatto don Paolo Bargigia fermato solo dalla malattia. O come Marcos Zerbini e Cleuza Ramos, compagni nella vita e nella lotta contro la povertà in Brasile. Sono le storie che verranno raccontate e celebrate nell'edizione 2019 de "All'Origine della gratuità", evento che chiama a raccolta il mondo del volontariato organizzato da VolToNet, Compagnia delle Opere, Misericordia di Firenze con il sostegno di Cesvot e l'adesione di tantissime associazioni attive sul territorio.

La giornata inizierà alle 10.30 con i saluti del sindaco Dario Nardella e del Cardinale Giuseppe Betori. L'iniziativa sarà moderata da Stefano Parati, responsabile CDO Opere Sociali Toscana.

Ospiti d'eccezioni Marcos Zerbini e Cleuza Ramos che con la loro 'Associação dos Trabalhadores Sem Terra’, sin dagli anni 80', hanno costruito migliaia di case per i poveri delle favelas di San Paolo. Una storia di lotta contro la disuguaglianza e la ricchezza dei pochi a scapito di molti, che nel loro cammino hanno ispirato migliaia di persone. Oggi l’associazione conta centomila aderenti. Tra di loro c'è chi insegue il sogno di una casa e chi di un'istruzione universitaria. Nel 2009 Cleuza e Marco hanno ricevuto il Premio di beneficenza dalla Fondazione Deus Caritas Est in Italia, prima di loro San Giovanni Paolo II e Madre Teresa di Calcutta. Il premio in denaro è stato devoluto alla costruzione della Food Bank di San Francesco di Assisi che aiuta 2mila persone al giorno.
Per tutto questo e per quello che stanno ancora facendo, il sindaco Nardella consegnerà alla coppia le chiavi della città.

Protagonista il volontariato, dunque, e torna per la terza volta, il “Premio Gratuità Don Paolo Bargigia”, dedicato al sacerdote che è stato portato via dalla Sla nel 2017 e che ha donato la sua esistenza agli altri, sia attraverso le sue missioni sia con l'insegnamento nelle scuole. Il riconoscimento andrà all'associazione che si è distinta per l'azione di supporto e solidarietà sul territorio.

Verrà assegnato anche il premio giornalistico nazionale, "Comunicare la gratuità", al giornalista che meglio ha saputo raccontare il lato altruista della società, portando all'attenzione di tutti un gesto, un'azione, un progetto nato per aiutare l'altro senza alcun tornaconto economico.

"Sarà la festa del volontariato e della gratuità - dichiara Luigi Paccosi, Presidente di Vol.To.Net - un momento di ascolto e di riflessione sulla società che cambia e sul contributo che ognuno di noi può dare, per migliorarla e renderla più giusta. Ascolteremo testimonianze di vite straordinarie, ricorderemo don Paolo e ci faremo ispirare da loro, per mettere al centro del nostro mondo le relazioni umane, le persone. Tutto ciò accade a Firenze, una città che ha nella sua storia un patrimonio unico di carità da cui attingere, per il presente e per il futuro"

Per maggiori informazioni: www.voltonet.it

JB