Home > Informazioni > Volontariato & Pace > Comune di Firenze: boom di domande per contributi al turismo sostenibile
sabato 16 gennaio 2021

Comune di Firenze: boom di domande per contributi al turismo sostenibile

04-01-2021
Andare alla scoperta delle cento fontane di Firenze o della street art da realizzare sui chioschi delle edicole, o ancora navigare l’Arno su una tavola da Sup per diversamente abili; ma anche percorsi pensati per anziani e studenti Usa, realtà aumentata per bambini, droni, proiezioni e videomapping. Sono solo alcuni dei progetti selezionati nell’ambito dell’avviso pubblicato dall’assessorato al Turismo del Comune di Firenze per supportare, con un cofinanziamento di 10mila euro a progetto, interventi destinati non solo a turisti ma anche a cittadini. Sono state 47 le domande presentate, tutte finanziate per un importo totale di 250mila euro. Tutti i progetti dovranno essere realizzati nel rispetto delle norme anti Covid19.

"Sono arrivate molte domande con progetti interessanti - ha detto l’assessore al Turismo Cecilia Del Re -, utili a valorizzare un turismo outdoor e a far conoscere una Firenze più insolita, grazie a proposte rivolte a diverse categorie di destinatari: dai bambini ai ragazzi più giovani, dalla terza età alle persone diversamente abili, dagli studenti delle università straniere a coloro che sono più interessati al turismo religioso e a quello dei congressi. Si tratta di progettualità che hanno coinvolto guide turistiche come ciceroni della città ed anche l'uso delle nuove tecnologie, dalla rete ai droni, come mezzi di racconto di un territorio in movimento nel ripensare l'offerta turistica per cittadini e turisti durante i lockdown; e che sono in linea con gli obiettivi di una sostenibilità sociale, ambientale ed economica propri dell'agenda 2030, su cui anche il mondo del turismo dovrà orientarsi. Per finanziare tutti i progetti – ha proseguito l’assessore Del Re - abbiamo recuperato ulteriori risorse rispetto ai 100mila euro previsti, arrivando a 250mila euro. Visto il successo, ci impegneremo per un nuovo bando il prossimo anno, al fine di sostenere un numero sempre più ampio di progettualità che vanno nella direzione giusta per accompagnare la ripartenza di questo settore in grave crisi".

Ecco alcuni dei progetti selezionati: una proposta di visita outdoor per una Firenze insolita alla scoperta delle fontane della città attraverso le sue fontane nel centro storico e nei quartieri (a cura dell’associazione Studio Giambo); una proposta di turismo accessibile a contatto con la natura e con l’Arno per far scoprire a persone diversamente abili il fiume su una tavola da Sup (associazione Sup 4 All); una proposta di valorizzazione di Firenze come meta di congressi grazie a una nuova rivista per Florence lovers, cittadini e turisti; la rivista The Florentine, insieme al Convention Bureau, realizzerà una rivista quadrimestrale per raccontare tutte le iniziative legate al mondo dei congressi che si svolgono a Firenze; Firenze raccontata dagli studenti dell’università americana Harding University per attrarre in città altri studenti americani attraverso quattro video divulgativi incentrati sulle botteghe di artigiani che lavorano anche con le nuove tecnologie; una proposta di visita reale e digitale della città e della sua area metropolitana per persone della terza età (associazione culturale Senza età); una proposta di visita outdoor per una Firenze insolita legata all’arte urbana da realizzarsi sui chioschi delle edicole in modo da condurre il visitatore anche oltre il centro storico per conoscere più da vicino le comunità che si trovano intorno all’edicola (associazione Sindacato Giornalai); oltre 40 nuovi itinerari alla scoperta di una Firenze insolita e della sua area metropolitana pensati e realizzati per cittadini e turisti dalle guide Confesercenti Toscana; una proposta di turismo religioso, grazie alla quale guide turistiche di Confguide, in collaborazione con la Scuola d’arte Sacra, condurranno il visitatore alla scoperta di siti religiosi, con tappa alla scuola che tramanda le tecniche del restauro e della cura delle opere d’arte sacra; itinerari a piedi lungo le colline di Bellosguardo guidati da guide turistiche con tappa finale alle botteghe del Conventino (associazione Città sostenibile); proiezioni e videomapping su Firenze e area metropolitana ripresi poi dai droni per promuovere un territorio ampio da scoprire e raccontare (associazione Feeling); una proposta di visita del museo Marino Marini e della città con la realtà aumentata rivolta a bambini e ragazzi, attraverso cacce al tesoro digitali (associazione Sciogli Libro); Firenze narrata con gli occhi delle donne attraverso percorsi in presenza e digitali alla scoperta di luoghi unici d’Oltrarno con il coinvolgimento di un pubblico internazionale (associazione Il Palmerino); Tram-E d’Arte dell’associazione via Maggio per andare alla scoperta dei luoghi di Firenze vicini alle fermate del tram; Zera Talk, talk show di confronto tra cittadini e turisti promosso dall’associazione culturale Zera; ‘A riveder le stelle Florentia’ del Club europeo Ispra con una proposta turistica legata ai luoghi di osservazione del cielo e delle stelle; il Grand Tour diari popolari dell’associazione Firenze dei Desideri per andare alla scoperta dei quartieri e della loro storia a bordo di una bicicletta; un itinerario per la Firenze verde e il viale dei Colli promosso da Firenze Greenaway. Gli altri progetti finanziati sono stati presentati da: Confartigianato Firenze; Virgilio Sieni Danza; L’erba canta; Centro di creazione e cultura aps; associazione Musei a colazione; cooperativa Cristoforo; A minimo incipe onlus; Archetipo; associazione Il Bisonte; associazione Sconfinando; Chille de La Balanza; Ars Longa; Atelier degli Artigianelli; Akropolis; associazione per Firenze; associazione Città sostenibile; Firenze Marathon; associazione Magic Valery; associazione di promozione della lettura Allibratori; Italia Brass Network.

L’avviso pubblicato dall’assessorato al Turismo si articolava su tre misure: Firenze insolita, Firenze sostenibile e outdoor, Firenze innovativa. Firenze insolita punta su progetti di valorizzazione della città, della sua storia, dei percorsi meno noti, in grado di attrarre visitatori e incuriosire anche i cittadini attraverso esperienze e itinerari originali, studiati ad hoc e arricchiti da contaminazione con altri settori (artigianato artistico, attività storiche, tradizioni, cucina, teatro, cinema, musica, danza). Firenze sostenibile e outdoor sostiene progetti di valorizzazione della città e del territorio circostante, prevalentemente in chiave outdoor, con particolare attenzione alla sostenibilità ambientale, all’ecologia, all’educazione dei più giovani, ai percorsi “green”, alla mobilità sostenibile, alla scoperta di un territorio spesso inesplorato, che parte da Firenze, dalle sue ville e giardini nascosti, per estendersi ai comuni limitrofi, all’anello del Rinascimento e ai tanti cammini da cui la città è attraversata. Firenze innovativa riguarda progetti di valorizzazione della città e del territorio circostante, con particolare attenzione alla comunicazione attraverso i social media, alle rappresentazioni digitali, a nuove forme di promozione del territorio, della sua storia e tradizione. I contributi sono assegnati a iniziative realizzate nell’arco dell’annualità 2020 in forma di co-finanziamento delle spese per la realizzazione diretta degli interventi.

Fonte: www.comune.fi.it (Ufficio Stampa)