Home > Informazioni > Volontariato & Pace > "Firenze Respira", primo incontro con le associazioni giovanili alla Casa della Creatività
domenica 25 luglio 2021

"Firenze Respira", primo incontro con le associazioni giovanili alla Casa della Creatività

06-05-2021
Parte dai giovani il percorso di partecipazione in presenza per arrivare all’adozione del primo Piano del verde della città di Firenze. Alla Casa della Creatività oggi il primo incontro con 10 associazioni giovanili per coinvolgere questa fascia di popolazione sui temi ambientali al centro del nuovo strumento di pianificazione green. All’appuntamento, organizzato con ReteSviluppo, partecipano la vicesindaca Alessia Bettini, l’assessore all’Ambiente e urbanistica Cecilia Del Re e l’assessore alle Politiche giovanili Cosimo Guccione. Per rendere i ragazzi protagonisti del percorso, parte oggi anche la ‘Social Challenge’: un format innovativo ideato da ReteSviluppo insieme all’Università di Firenze per coinvolgere i giovani attraverso l’utilizzo costruttivo e responsabile dei social network e trasformare i ragazzi in influencer di messaggi positivi da trasmettere ai propri coetanei attraverso i social, in particolare Instagram.

Abbiamo scelto di dedicare il primo evento in presenza di Firenze Respira ai giovani - ha detto l’assessore Del Re -, da tempo i più sensibili alle tematiche ambientali. Per questo abbiamo voluto ascoltare la loro voce; un ascolto che diventerà strutturale grazie all’accordo siglato con la Casa della creatività che da oggi amplierà la sua missione di promozione delle politiche giovanili con un nuovo impegno di sensibilizzazione e coinvolgimento sulle tematiche ambientali. Il Piano del verde - ha proseguito l’assessore Del Re - è uno strumento non obbligatorio, ma di cui vogliamo dotarci parallelamente al nuovo Piano operativo per mettere la lotta ai cambiamenti climatici sempre più al centro della pianificazione urbanistica e dello sviluppo della città nei prossimi anni. Il percorso di partecipazione sarà anche un’opportunità di ‘formazione’ e conoscenza per la comunità sulle tematiche ambientali che in modo sempre più urgente siamo chiamati ad affrontare per uno sviluppo sostenibile del territorio, e la guida del partecipante ha proprio questo scopo”.

Va avanti l’impegno dell’amministrazione sul fronte della partecipazione anche in un momento complesso e delicato come quello che stiamo attraversando, segnato dal Covid-19. – ha detto Alessia Bettini, vicesindaca con delega alla Partecipazione - Prende via anche il percorso dedicato al piano del Verde, una modalità nuova che consentirà ai fiorentini di conoscere ancora più da vicino le politiche ambientali dell’amministrazione, uno strumento sul quale non vige obbligatorietà di legge ma che comunque abbiamo fortemente voluto condividere con la cittadinanza. L’obiettivo è scrivere assieme il futuro della città e è ancora più significativo che a farlo siano in prima battuta coloro che questo futuro lo vivranno in prima persona, i giovani. Crediamo molto in questa modalità di amministrazione condivisa per cui il bene comune è davvero percepito come tale dai cittadini che si sentono sempre di più partecipi, attori fondamentali del cambiamento e quindi chiedono di fare la propria parte: per questo poi abbiamo un altro strumento, i patti di collaborazione. Il protagonismo civico è un patrimonio sociale, crea coesione e rafforza il rapporto tra cittadini e istituzioni: questi percorsi partecipativi vanno assolutamente in questa direzione”.

È fondamentale l’ascolto dei giovani sulle questioni piú importanti di Firenze - ha dichiarato l’assessore Guccione -. Partiamo dal piano del verde, visto che quello dell’ambiente è un tema particolarmente sentito, per coinvolgerli e farli diventare protagonisti. Possono essere loro i motori del cambiamento della nostra città".

Nell’occasione, sarà presentata anche la guida del partecipante che sarà distribuita durante le passeggiate in programma a partire da sabato 8 maggio. Uno strumento agile per illustrare gli obiettivi del Piano del verde e fornire un ‘glossario’ dei termini più tecnici usati nel settore ambientale.

Le passeggiate previste dal percorso di partecipazione ‘Firenze Respira’ interesseranno 10 aree verdi della città e saranno realizzate insieme a ReteSviluppo. Gli appuntamenti in programma sono: l’8 maggio nel Quartiere 3 (Anconella-Albereta e Parco di viale Tanini); il 15 maggio nel Quartiere 1 (Giardini di Porta Romana e Parco delle Cascine); il 22 maggio nel Quartiere 4 (Parco dell’Argingrosso e Giardino di Villa Strozzi); il 29 maggio nel Quartiere 2 (Parco del Mensola e Giardini di Lungarno del Tempio); il 12 giugno nel Quartiere 5 (Parco di San Donato e Giardino di Quaracchi).

Per la Social Challenge, ogni settimana (per quattro settimane) sarà lanciata una sfida per raccontare la città verde attraverso foto, video e infografiche. Il format consentirà ai giovani di esprimere le proprie opinioni e raccontare le proprie esperienze di città green con una formula innovativa. Il materiale raccolto sarà utilizzato per la costruzione del Piano del verde del Comune di Firenze. Il regolamento per partecipare è disponibile da oggi sulla pagina Instagram Firenze Respira.

L’accordo tra Comune di Firenze e Casa della Creatività si propone di sensibilizzare le nuove generazioni sui temi ambientali attraverso azioni di comunicazione e promozione pensate per il pubblico giovanile, anche attraverso nuovi strumenti informativi. Quattro le aree di intervento: terra, con azioni informative su piano del verde, nuovo piano dei rifiuti ed economia circolare; aria, per promuovere il piano della mobilità urbana sostenibile; acqua, su progetto Rogers e opere idrauliche per la messa in sicurezza; fuoco sulle azioni di efficientamento energetico. Nell’ambito dell’accordo partirà una programmazione di iniziative dedicate alla comunicazione su quattro macroaree: terra (piano del verde, nuovo piano dei rifiuti ed economia circolare), aria (piano della mobilità urbana sostenibile), acqua (progetto Rogers e opere idrauliche per la messa in sicurezza), fuoco (azioni di efficientamento energetico). Saranno sviluppati sistemi informativi (come pannelli, proiezioni, schermi) sulla sostenibilità come struttura espositiva permanente presso Palazzo Giovane. La Casa della Creatività supporterà l’amministrazione nelle campagne di comunicazione, azioni e buone pratiche ambientali rivolte alla cittadinanza più giovane, anche ospitando gruppi di lavoro e discussione. L’accordo ha durata triennale. Dal 2013 il Comune ha affidato al consorzio Casa della Creatività la realizzazione del progetto Zap (Zona aromatica protetta), che in questi anni si è consolidato come luogo di incontro e ospitalità per giovani frequentatori, valorizzando esperienze di sostenibilità ambientale e sociale, stili di vita positivi, linguaggi propri dell'universo giovanile, ed esaltando l'elemento 'slow', con la realizzazione di un orto urbano nel chiostro come simbolo del ciclo delle stagioni e di una food policy sostenibile.

Fonte: www.comune.fi.it (Ufficio Stampa)