Home > Informazioni > Volontariato & Pace > “#CiaiUnSogno on the road”, evento di solidarietà al Tepidarium del Roster di Firenze
venerdì 24 settembre 2021

“#CiaiUnSogno on the road”, evento di solidarietà al Tepidarium del Roster di Firenze

15-09-2021

Una raccolta fondi della Fondazione Claudio Ciai a sostegno delle vittime di incidenti stradali o infortuni sul lavoro: è “#CiaiUnSogno on the road”, evento di solidarietà che si terrà al Tepidarium del Roster (Via Bolognese, 17a) mercoledì 15 settembre 2021, alle ore 19.00 quando sarà ricordata anche la memoria di Claudio Ciai, che ha perso la vita 11 anni fa in un incidente stradale. I proventi della serata saranno destinati all’acquisto di un pulmino attrezzato che consentirà alla Fondazione di trasportare persone diversamente abili alle attività di sostegno sanitario e culturali.

 L’evento è stato presentato a Palazzo Vecchio dall’assessore a Welfare Sara Funaro, dal presidente della Fondazione Claudio Ciai Francesco Ciai, da Giuseppe Catizone di GMC Consulting e da Luigi Nicosia di Nivi spa.

“È una iniziativa importante della Fondazione Claudio Ciai - ha detto l’assessore a Welfare Sara Funaro -, che da undici anni si impegna in attività per sensibilizzare i cittadini sulla prevenzione degli incidenti stradali e degli infortuni sul lavoro con tante attività, anche con finalità sociali e sanitarie”. “Questo evento, realizzato grazie alla collaborazione di tanti sponsor e cittadini che si sono resi disponibili, è l’occasione per lanciare una raccolta di fondi - ha spiegato Funaro - per acquistare un pulmino attrezzato per l’accompagnamento di persone diversamente abili a svolgere attività sanitarie e culturali, dando loro modo di avere una possibilità in più per spostarsi”.

“Sono passati undici anni dall'incidente di mio padre - ha raccontato il presidente della Fondazione Claudio Ciai ONLUS Francesco Ciai -. Quante cose sono cambiate. A volte immagino come sarebbe oggi, che aspetto avrebbe, cosa avremmo potuto fare insieme in questo tempo che ci è stato tolto. È una mancanza costante. Ci si abitua a tutto nella vita, è vero, anche a vivere senza una parte di noi, con la consapevolezza che ci è stata strappata con violenza e che ci mancherà per il resto della nostra vita. Ma nonostante tutto, la Fondazione Claudio Ciai è rinascita e lo splendido uomo che era mio padre, rinasce tutte le volte che aiutiamo qualcuno in suo nome”.

Durante la serata ci saranno le performance dei Pancake Drawer, il gruppo della cantante Lulu Rimmel, nome d’arte di Veronica Tulli, che soffre dalla nascita di osteogenesi imperfetta, nota anche come sindrome delle ossa di vetro (è anche la protagonista di “Cuore di bambola”, il docufilm sulla sua vita presentato nel 2019 al Giffoni Film Festival, disponibile su Amazon Prime: https://www.youtube.com/watch?v=8QiX1iY9EA4), e il celebre pianista e compositore Fabrizio Mocata. Il Buffet sarà a cura di Cuculia Ristorante.

L'evento è promosso dalla Fondazione Claudio Ciai in partnership con la GMC Consulting, con il patrocinio del Comune di Firenze e del Consiglio regionale, con il supporto di NiviUgo Bing - Fattoria di Fiano, KM EdizioniCuculia RistoranteLe Cirque Catering & RestaurantBrandini Casa Musicale Ceccherini.

È possibile prenotare i biglietti (offerta minima 50€) inviando una  mail a fondazioneclaudiociai@gmail.com oppure tramite Facebook (https://www.facebook.com/donate/369908387943372/4253888014730713/).

 
Nel corso dell’evento saranno anche annunciati i progetti vincitori della terza edizione del bando “#CiaiUnSogno”, patrocinato dal Comune di Firenze e dal Consiglio regionale, che anche quest’anno prevede l’assegnazione di 3.000 euro per iniziative rivolte a chi ha subito incidenti stradali o infortuni sul lavoro.
Nelle precedenti edizioni del bando #CiaiUnSogno, i vincitori sono stati:

  • Antonella, travolta da un'auto passata a tutta velocità col semaforo rosso, ha potuto acquistare un montascale che la rendesse di nuovo indipendente;
  • Federico, vittima di un infortunio sul lavoro, ha registrato un videoclip per accompagnare la sua splendida canzone volta a sensibilizzare sulla tematica che lo ha toccato in prima persona; 
  • Ilenia, investita da un’auto mentre attraversava sulle strisce, ha realizzato un cortometraggio per raccontare la sua storia; 
  • Ivan, che dopo essere stato travolto da una bicicletta perdendo la vista, ha acquistato un ausilio che gli consente di poter riconoscere i colori; 
  • Mark, investito da un mezzo all’età di 5 anni, ha frequentato un corso di informatica al fine di un inserimento lavorativo.


INFORMAZIONI FONDAZIONE CLAUDIO CIAI
Claudio Ciai rimase coinvolto in grave incidente stradale il 15 settembre 2010, mentre era a bordo di un'auto aziendale che, ferma in coda, venne travolta da un camion. Riportò lesioni cerebrali, che non gli consentirono più di comunicare, muoversi e alimentarsi. Dopo numerosi tentativi di cura e ostacoli, morì il 19 marzo 2014. Da questa tragica esperienza è nata la Fondazione Claudio Ciai ONLUS, che in soli sette anni ha fatto donazioni a privati e associazioni per oltre 100 mila euro. L’obiettivo è sostenere le vittime di incidenti stradali o infortuni sul lavoro, aiutarle a ricostruire al meglio le loro vite, rafforzando la comunità locale con progetti di sviluppo e denunciando cause di ingiustizia e disuguaglianza. Il 100% dei contributi arriva veramente dove c’è bisogno per assicurare una condizione di vita migliore a chi, all’improvviso, acquisisce una disabilità.


Per ulteriori informazioni: www.fondazioneclaudiociai.com