Home > Informazioni > Volontariato & Pace > Medici per i diritti umani: incontro al Circolo di Peretola sulle rotte migratorie
giovedì 09 dicembre 2021

Medici per i diritti umani: incontro al Circolo di Peretola sulle rotte migratorie

02-10-2021
Sabato 2 ottobre 2021, alle ore 17.30, si terrà il dibattito "Rotte migratorie e canali umanitari: quali risposte dall'Africa sub sahariana alla crisi afghana", in occasione dell'Assemblea Generale di MEDU - Medici per i diritti umani, al Circolo Arci di Peretola (via Pratese, 48 – Firenze).

Da alcuni anni l'Assemblea annuale di MEDU si chiude con un dibattito pubblico, momento di riflessione sui temi che riguardano il diritto alla salute e i diritti umani in generale. Quest'anno la nuova crisi afghana riporta alla ribalta questioni che ciclicamente, come operatori del terzo settore, MEDU chiede di affrontare nelle agende politiche nazionali e internazionali.

Le crisi umanitarie dell'Africa Sub-Sahariana hanno molteplici cause: il cambiamento climatico, le guerre, le crisi economiche, i cambi di regime. Nel lavoro di MEDU in Italia, ma anche all'estero, lungo le rotte migratorie, vengono ascoltate, curate e orientate persone che fuggono da queste calamità ormai da anni.

Se per l'ultima crisi afghana si assiste ad un'ondata di empatia verso i rifugiati, quantomeno donne e bambini, con la tempestiva apertura di canali umanitari e di percorsi di accoglienza, in situazioni simili questo non accade obbligando le persone in fuga a viaggi drammatici che durano mesi o anni e in cui si subiscono violenze indicibili.

Il dibattito sarà l'occasione per riflettere sul modo di comunicare le migrazioni, sul contesto storico non di emergenza, ma di consuetudine in cui le migrazioni da sempre esistono e sulle politiche securitarie ed emergenziali che invece di agevolare percorsi di accoglienza sicuri e positivi, consegnano i migranti nelle mani della discutibile guardia costiera libica, ai carcerieri nelle sponde sud del Mediterraneo e al tentativo di attraversare il più pericoloso tratto di mare del nostro tempo alla ricerca di una vita migliore.

Il dibattito sarà visibile anche sulla pagina Facebook di MEDU poiché posti in sala sono contingentati in ottemperanza alle normative anti-Covid. È possibile verificare se ci sono ancora posti disponibili e riservarne uno scrivendo all'indirizzo co-firenze@mediciperidirittiumani.org 

Parteciperanno: Anna Meli, Responsabile comunicazione e raccolta fondi COSPE; Luciano Griso, Responsabile progetto "Corridoi Umanitari in Libano" per Mediterranean Hope - FCEI (federazione chiese evangeliche d'Italia); Alberto Guarisco, avvocato, membro del Consiglio Direttivo di RESQ; Prof. Antonio Ciniero, docente di globalizzazione dei fenomeni migratori presso l'Universita' del Salento. Modera: Marie-Aude Tavoso, Presidente MEDU.

Per maggiori informazioni: www.mediciperidirittiumani.org