Home > Informazioni > Volontariato & Pace > "Good times", il progetto di reintegrazione per minorenni e giovani adulti autori di reato
domenica 02 ottobre 2022

"Good times", il progetto di reintegrazione per minorenni e giovani adulti autori di reato

22-09-2022

Aiutare i minori autori di reato a reintegrarsi nella società. È questo l'obiettivo di “Good times: è tempo per cambiare rotta", progetto promosso da Co&So con capofila la cooperativa Il Girasole, e finanziato con il bando “Cambio di rotta” dell'impresa sociale Con i bambini. 

I beneficiari sono 210 ragazzi tra i 10 e i 21 anni segnalati all’Autorità Giudiziaria, e nello specifico all’Ufficio di Servizio sociale per minorenni (Ussm) per i procedimenti penali e ai Servizi sociali territoriali (Sst) per i procedimenti amministrativi. Lo scopo è sviluppare un modello di reintegrazione sociale dei minori autori di reato basato sulla sinergia tra gli organi della giustizia minorile, i servizi sociali locali e il Terzo Settore in 6 province toscane (Firenze, Prato, Pistoia, Lucca, Grosseto e Siena), dando ai ragazzi opportunità concrete di orientamento, formazione, e indipendenza quindi occasioni di crescita e cambiamento. Una specifica figura professionale, il case manager, di concerto con gli assistenti sociali di riferimento studierà per i beneficiari un percorso individualizzato, che prevede azioni di empowerment, autonomia e rafforzamento della rete sociale.

Ogni ragazzo è unico. Siamo consapevoli che le “condotte devianti” incidano nella loro crescita personale. Questo progetto intende sostenerli in un percorso di rilancio individuale in modo personalizzato rispetto alle comunità di appartenenza” afferma Claudia Fiaschi presidente di Co&So.

Il progetto Good times ha obiettivi ambiziosi e propone attività sperimentali per i minori autori di reato” afferma Maria Macchia, direttrice Area Minori cooperativa Il Girasole, capofila del progetto. “Per la nostra cooperativa questa progettualità ha un grande valore, mette a frutto tutte le competenze acquisite nell'esperienza ventennale di gestione di servizi dedicati a minori a rischio di esclusione. L'area minori e giovani della cooperativa Il Girasole nasce a partire dalla gestione di progetti nell’ambito penale minorile dall’inizio degli anni 2000. Un tema e un ambito di intervento al centro del nostro impegno con interventi e proposte di senso per fornire opportunità e strumenti per cambiare rotta ai ragazzi che hanno commesso reati o che sono a rischio devianza.”

All’interno di Good Times è possibile dare una risposta più efficace ai bisogni dei minori che si trovano all’interno del circuito penale attraverso la co-progettazione di percorsi individuali” dichiara Anna Amendolea, direttore dell’Ussm per la Toscana, con sede in Firenze. “La creazione di equipe territoriali ad hoc per perseguire gli obiettivi sopra delineati nelle aree di Firenze, Prato, Pistoia, Lucca, Empoli, Siena e Grosseto permette di adottare un modello di presa in carico che si sviluppa in complementarietà e sinergia con il Servizio e che aspira a costruire risposte personalizzate e a rafforzare la connessione tra pubblico e privato sociale.”

Il progetto prevede anche un workshop formativo di 15 ore annuali (45 complessive) rivolto ad assistenti sociali e operatori.

I partner di Good Times sono le cooperative Convoi, Odissea, Il Giocolare, Intrecci, l’associazione Aleteia, Co&So Empoli, le società della salute Sds Fi Nord Ovest e Pratese, Sds Pistoiese, Sds Grosseto, Sds Valdinievole, Sds Empolese Valdarno Valdelsa, Comune di Grosseto, Comune di Firenze, Conferenza Comuni Piana di Lucca, Fondazione Territori Alta Valdelsa. Tra gli attori del progetto anche l’Università di Firenze (Dipartimento di Formazione, Lingue, Intercultura, Letterature e Psicologia) responsabile della realizzazione della Ricerca Azione Partecipata che ha l’obiettivo di validare il modello di governance e di gestione.

Per informazioni dettagliate sul progetto www.coeso.org/progetti