Home > Webzine > Sport > "Giornata mondiale dell’atletica" al Parco mediceo di Pratolino a Firenze
venerdì 22 ottobre 2021

"Giornata mondiale dell’atletica" al Parco mediceo di Pratolino a Firenze

09-10-2021
Su invito del Consigliere delegato allo Sport della Città Metropolitana di Firenze Nicola Armentano, gli atleti olimpici e paralimpici di Tokyo 2021 e le loro Federazioni, gli Azzurri d'Italia, e i Presidenti di CONI Toscana, CIP Toscana e CONI Firenze daranno vita sabato 9 ottobre 2021 al Parco mediceo di Pratolino alla “Giornata mondiale dell’atletica”.

“La Città Metropolitana di Firenze – spiega il consigliere Armentano - vuole con questa iniziativa promuovere lo sport e la la partecipazione sociale delle persone di ogni età e dei diversamente abili attraverso l’attività sportiva e far conoscere le storie di personaggi sportivi e atleti che hanno dato un contributo significativo alla tolleranza e all'inclusione, evidenziando come lo sport possa essere motore di uguaglianza contro i pregiudizi su questioni sociali rilevanti come il razzismo, la diversity e la tutela delle minoranze”.

“Con la Giornata mondiale dell’atletica – aggiunge Armentano - vogliamo ringraziare gli Atleti Olimpici e Paralimpici Italiani, residenti nel territorio della Città Metropolitana di Firenze, che hanno partecipato ai recenti Giochi Olimpici e Paralimpici 2021 di Tokyo e che hanno contribuito a tenere alto il nostro tricolore in una stagione spettacolare per lo Sport Italiano, augurando a tutti loro di continuare ad essere testimoni di quei Valori che vogliamo celebrare insieme ai loro successi”.

Il programma della Giornata mondiale dell’atletica si apre sabato 9 ottobre alle ore 10 con i saluti delle Istituzioni e prosegue con una tavola rotonda nel ricordo di Peter Norman, l’atleta australiano testimone di come lo sport possa essere motore di uguaglianza contro i pregiudizi e il razzismo.
Campioni e i Dirigenti dello sport saranno poi chiamati a dare alla Città Metropolitana i loro suggerimenti e le loro proposte per le politiche da sviluppare nei prossimi anni.


(fonte: MET - Città Metropolitana di Firenze)