Home > Webzine > Cinema > "Just Charlie", il film di Rebekah Fortune al cinema Spazio Uno
lunedì 21 gennaio 2019

"Just Charlie", il film di Rebekah Fortune al cinema Spazio Uno

27-11-2018
L’inedito debutto sullo schermo di Harry Gilby, nel ruolo di un’ancora poco rappresentata disforia di genere. In anteprima, martedì 27 Novembre, alle ore 21.15, arriva al cinema Spazio Uno di Firenze (via del Sole, 10), il vincitore del Premio del pubblico al Festival del cinema di Edimburgo, "Just Charlie" di Rebekah Fortune.

Intrappolata nel corpo di un fanciullo, Charlie è combattuta tra il desiderio di compiacere le ambizioni che il padre ripone in lei e il bisogno di affermare la propria identità. La scelta che la attende rischia di mandare in pezzi la sua famiglia e mettere a repentaglio i suoi affetti più cari. Ma il suo bruciante desiderio di abbracciare pienamente la propria vera identità, le fa trovare in sé la forza per farsi accettare e amare dalla comunità in cui vive.

Scritto da Peter Machen, già collega della regista Rebekah Fortune nel corto "Something Blue" del 2012, "Just Charlie" ha avuto la sua première nel Regno unito all’interno della sezione Best of British del Festival del cinema di Edimburgo. La regia di Fortune bilancia magistralmente il modo in cui Charlie gestisce la sua disforia di genere e il modo in cui le persone intorno a lui reagiscono, l’interiorità e l’esteriorità, l’individuo e la comunità. I due aspetti sono intrecciati e inseparabili. Un Harry Gilby dagli occhi lucidi è il protagonista indiscusso di una scena strappalacrime in cui Charlie cerca di spiegare alla madre e allo psicologo che lei è invisibile per gli altri. Il suo dolore non può che aumentare per il fatto che suo padre si sente tradito e ingannato, così come sua nonna e i suoi compagni di squadra. Charlie non è più il loro ragazzo, ma loro non vogliono accettarlo. Il miglior consiglio gli giunge dall’allenatore che, consapevole del segreto a lungo taciuto, le ricorda che “nella vita, ci sono cose più importanti del football”; una frase che, nella sua semplicità, diventerà quasi un’affermazione rivoluzionaria. Prodotto dalla compagnia inglese Seahorse Films, questo divertente, malinconico e incoraggiante film continuerà sicuramente la sua corsa, iniziata a marzo al festival di Guadalajara, dove ha ricevuto il Maguey Award, e sicuramente in buona parte grazie alla straordinaria performance del giovane Harry Gilby che offre un’interpretazione indimenticabile degna di una stella di Hollywood.

Film in lingua originale con sottotitoli in italiano.

Per maggiori informazioni: www.cinemaspaziouno.it

LG