Home > Webzine > Cinema > Cinema La Compagnia: al via la nuova stagione di film in attesa dei festival internazionali
venerdì 22 novembre 2019

Cinema La Compagnia: al via la nuova stagione di film in attesa dei festival internazionali

05-10-2019

Sarà il documentario Fuga per la libertà, di Emanuela Gasbarroni, ad inaugurare, sabato 5 ottobre, la nuova stagione di film al cinema La Compagnia. Il film sarà in programmazione nei giorni 5,6 e 7 ottobre, nell'ambito de "L'eredità delle donne", evento ideato e diretto da Serena Dandini. Ad essere narrata è la storia del Campo profughi "Rossi Longhi" di Latina, che ha ospitato dal 1957 (dopo l'invasione dell'Ungheria), fino al 1989 (caduta del muro di Berlino), circa 100.000 rifugiati che scappavano dai paesi dell'Est. Sabato 5 ottobre (ore 21.00) a presentare il film sarà Massimo Tria, slavista, professore associato dell'Università di Cagliari. Domenica 6 ottobre, dopo la proiezione delle 15.00, incontro sul tema delle migrazioni con Sorinel Vasile Ghetau, direttore dei Programmi Internazionali Oxfam Italia, Anna Meli (Cospe), Valentina Pagliai (Robert Kennedy Foundation for human rights), Silvia Lelli (Antropologiche), Letizia Materassi, ricercatrice Università di Firenze, Comunità di Sant'Egidio, moderato da Simona Poli (La Repubblica-Firenze) Lunedi 7 (ore 17) il film sarà alla "Settimana tedesca" dell'Istituto tedesco di Firenze. La riflessione verterà sul trentennale dalla caduta del muro di Berlino, alla presenza di Heiner Roland direttore dell'Istituto tedesco,Raffaella Nardi, Istituto tedesco di Firenze, Giusy Salis di Fa.R.M. Fabbrica dei Racconti e della Memoria e l'assessore comunale alla Politiche sociali Andrea Vannucci.

Da domenica 6 ottobre, torna in sala il documentario di Tala Dorki, Of Fathers and Sons – I bambini del Califfato, candidato ai Premi Oscar come miglior documentario, vincitore del Gran Premio della Giuria al Sundance Film Festival 2018 e presentato lo stesso anno dal Middle East Now, il festival sul Medio Oriente contemporaneo che collabora alla nuova presentazione a La Compagnia. Il film è il racconto in presa diretta del regista che, fingendosi, filo-jihadista, vive per qualche tempo in una comunità che si batte per l'ascesa del Califfato. Il risultato è un ritratto crudo e senza filtri del generale Abu Osama – leader islamista radicale di Al-Nusra, braccio siriano di Al-Qaeda – e del gruppo di bambini e ragazzi che lo idolatra.
(Domenica 6, ore 19.00 e 21.00, lunedì 7, ore 15.00 e 19.00, giovedì 10, ore 15.00 e 17.00, Ingresso : 6€ int/5€ rid/ IOinCOMPAGNIA 3€, )v.o. sot ita

Lunedì 7 ottobre, in anteprima per la Toscana, il documentario Radici. Viaggio alle sorgenti della musica popolare italiana, di Luigi Monardo Faccini. La proiezione (ore 21.00), si terrà alla presenza del regista e dell'ideatrice del progetto Marina Piperno.
Il film è un omaggio a due giganti dell’etnomusicologia: Alan Lomax, che con le sue registrazioni sul campo ha salvato e dato al mondo la possibilità di conoscere il blues dei discendenti degli schiavi afroamericani; e Diego Carpitella, il principale etnomusicologo italiano.
Biglietto: 5€ intero/ 4€ ridotto / gratuito con tessera IOinCOMPAGNIA

Martedì 8 ottobre, in programma l'evento Mamma Roma. Il film e il libro, dedicato al grande regista e poeta, Pier Paolo Pasolini. Alle 17.00, al Gabinetto G.P. Vieusseux (piazza Strozzi), presentazione del libro Mamma Roma, un film scritto e diretto da Pier Paolo Pasolini, di Franco Zabagli, introdotto dallo stesso autore, Sandro Bernardi, Cristina Jandelli e Roberto Chiesi (Cineteca Bologna). Nel libro si va ad indagare sulla genesi, la lavorazione e le vicissitudini di Mamma Roma, attraverso i documenti originali, inediti, gli scritti dell’autore, il trattamento, la sceneggiatura, gli articoli e le interviste, le testimonianze dei protagonisti.
Alle ore 21.00 l'evento prosegue al cinema La Compagnia (via Cavour 50/r) con la proiezione del film Mamma Roma di Pier Paolo Pasolini (Italia, 1962, 105 min),versione in 35 mm proiettata grazie alla Cineteca Nazionale. Il film cult della storia del cinema italiano vede una delle migliori interpretazioni di Anna Magnani a fianco di Franco Citti (il protagonista di Accattone), in un racconto autentico e al tempo stesso poetico e mitopoietico della Roma delle borgate, dei ladri e delle prostitute, in una capitale in piena espansione edilizia, dove le nuove periferie si aggiungono alle vecchie, allargando la cerchia degli 'ultimi'. La proiezione è ad ingresso libero, fino ad esaurimento posti.

Dal 9 ottobre, ancora un'anteprima, La scomparsa di mia madre, di Beniamino Barrese. Al centro del documentario, la vita di Benedetta Barzini, iconica modella, musa negli anni '60 di fotografi e artisti, trai i quali Andy Warhol e Salvador Dalì, Richard Avedon e Irving Penn, donna anticonformista e poliedrica, giornalista, attivista politica, docente, che all'età di 75 anni decide di ritirarsi dalla vita pubblica.
Benedetta Barzini decide di lasciare tutto, per scomparire in un luogo lontano in cui nessuno potrà più trovarla. Turbato da questa risoluzione, suo figlio comincia a filmarla, con l’intenzione di realizzare un film su di lei che possa tramandarne la memoria e insieme trattenerla a sé il più a lungo possibile. La scomparsa di mia madre, realizzato grazie al supporto di Filmitalia, Rai Teche, Sensi Contemporanei Toscana per il Cinema, Toscana Film Commission e il Mibact, sarà presentato in anteprima toscana di mercoledì 9 ottobre (ore 21.00) alla presenza del regista e della protagonista. Intervengono Carla Fronteddu (Docente Studi di Genere alla Syracuse University in Florence e CEA. Presidente Associazione Fiesolana 2b – Biblioteca Femminista) e Isabella Bruni (esperta di media education e contrasto agli stereotipi di genere, presidente Associazione Corrente Alternativa, attivista NUDM Firenze).
(in replica lunedì 14, ore 17.00, lunedì 21 ore 21.00, martedì 22 ore 17, lunedì 20, ore 21.00) - Ingresso : 6€ int/5€ rid/ IOinCOMPAGNIA 3€, )v.o. sot ita

Giovedì 10 ottobre (ore 21.00), ancora un'anteprima, con il film Searching Eva, di Pia Hellenthall, che traspone sul grande schermo il diario intimo di Eva Collè, giovane donna cresciuta nell’era di internet, figlia di una generazione che si racconta attraverso i social. Nel documentario la protagonista, simbolo di trasgressione e emancipazione, riflette sulla sua identità e sul confine labile tra l’essere e la sua rappresentazione online, e lo fa filmando il proprio corpo, secondo schemi che non sono quelli proposti solitamente dai media. La presentazione di giovedì 10 ottobre si terrà alla presenza della regista, Pia Hellenthal insieme a Roberta Vannucci (Florence Queer Festival).
(in replica lunedì 21 orrobew oew 19.00, martedì 22 ore 15.00 e lunedì 28 ottobre ore 19.00) - Ingresso : 6€ int/5€ rid/ IOinCOMPAGNIA 3€, )v.o. sot ita

Dopo le anteprime, grande attesa al cinema La Compagnia della nuova stagione dei festival, che prenderà il via in ottobre con Seeyousound – International Music Film Festival (11 – 13 ottobre, primo festival in Italia interamente dedicato al cinema a tematica musicale) e proseguirà con il Florence Queer Festival (15 – 20 ottobre) e la nuova edizione di France Odeon (29 ottobre – 1 novembre), festival del cinema francese contemporaneo.

Tutta la programmazione sul sito www.cinemalacompagnia.it