Home > Webzine > Cinema > Corti 2: "Seher", "Glitch", "The Ice-Man" e "A Flowering Tree" al Cinema La Compagnia
sabato 25 gennaio 2020

Corti 2: "Seher", "Glitch", "The Ice-Man" e "A Flowering Tree" al Cinema La Compagnia

08-12-2019
Per la XIX edizione di River to River Florence Indian Film Festival domenica 8 dicembre 2019 la giornata prosegue alle ore 15.00 al Cinema La Compagnia (via Cavour 50/r) con la seconda serie di cortometraggi in concorso denominata "Corti 2" sul tema dei 'Viaggi di riflessione, trasformazione e inclusione'. Proiettati i film "Seher" alla presenza del regista Sachin Aggarwal, "Glitch" di Shubham Yogi, "The Ice-Man" di Heerak Shah e "A Flowering Tree" di Meera Krishnamurthy.

"Seher" di Sachin Aggarwal

Seher è una viaggiatrice che decide di prenotare un taxi per visitare il Taj Mahal. Gli eventi lungo il tragitto la metteranno a proprio agio con il tassista, anche se la fine del viaggio si concluderà in modo inaspettato. Sachin Aggarwal è un giovane regista del Nord dell’India. Diplomatosi in Regia, ha un’esperienza quinquennale nel campo della fotografia ed è appassionata di viaggi. Il corto che dura 23 minuti è proiettato con la voce originale hindi sottotitolato in italiano, inglese. Prodotto in India nel 2018 con la sceneggiatura di Sachin Aggarwal, la fotografia di Rahul Kumar Rajorya, il montaggio di Sumit Singh, la musica di Ankit Sharma e gli interpreti sono Navjeet Sandh e Deepankar Singh.

"Glitch" di Shubham Yogi

Il dodicenne Karan scopre che spostando la manopola della doccia il tempo torna indietro: decide allora di usare il glitch temporale per risolvere la lite tra i suoi genitori riguardo la scomparsa di un anello di diamanti. Shubham Yogi è regista e sceneggiatore dal 2015. Ha sviluppato e scritto vari lavori per i principali studi di produzione, oltre ad aver scritto e diretto corti indipendenti e serie web. Prima della sua carriera da regista indipendente ha collaborato ai film Barfi (2012) e Jagga Jasoos (2017) come sceneggiatore e aiuto regia. Il corto che dura 15 minuti è proiettato con la voce originale hindi sottotitolato in italiano, inglese. Prodotto in India nel 2018 con la sceneggiatura di Bandita Shone, la fotografia di Aditya Kapur, il montaggio di Amol Mane, la musica di Karan Malhotra e gli interpreti sono Mona Singh e Kabir Sajid Shaikh.

"The Ice-Man" di Heerak Shah

In un supermercato, un immigrato indiano affronta  i pregiudizi e i luoghi comuni di una donna americana per scoprire che sono uguali ai suoi. Heerak Shah è un creatore di contenuti multimediali. Ha realizzato numerose produzioni sportive, concerti, prime visioni, red carpet e video commerciali e aziendali. Negli ultimi tre anni ha prodotto uno show sportivo e un late night show. Il corto che dura 3 minuti è proiettato con la voce originale in inglese sottotitolato in italiano, inglese. Prodotto in USA nel 2019 con la sceneggiatura di Omi Vaidya, la fotografia di Hemant Tavathia, il montaggio di Heerak Shah, la musica di Taizu e gli interpreti sono Heather Cole e Omi Vaidya.

"A Flowering Tree" di Meera Krishnamurthy

Tratto da una leggenda popolare, il film racconta la storia di Vanaja, una donna che può magicamente trasformarsi in un albero a seconda della propria volontà. Durante il matrimonio con il principe, il suo segreto viene scoperto dalla gelosa cognata Kaikeyi. Meera Krishnamurthy ha un Master in Arte Digitale presso il Srishti Institute of Art, Design and Technology a Bangalore. Le piace raccontare storie che ruotano intorno alle donne. Il suo primo film, Tell it to the Walls, è stato presentato al CRAFT International Animation Festival in Indonesia nel 2017. A Flowering Tree è il suo corto di diploma. Il film che dura 8 minuti è proiettato con la voce originale in inglese sottotitolato in italiano. Prodotto in India nel 2018 con la sceneggiatura di Meera Krishnamurthy, AK Ramanujan, Ankurina Sharma, la fotografia di Meera Krishnamurthy, il montaggio di Meera Krishnamurthy e la musica di Bhagyalaskhmi M Krishna, Dr Jayanthi Kumaresh.

Il River to River Florence Indian Film Festival si svolge con il Patrocinio dell’Ambasciata dell’India, sotto l’egida di Fondazione Sistema Toscana, ed è realizzato con il contributo di Regione Toscana, Comune di Firenze, Ente Cassa di Risparmio di Firenze e Sensi Contemporanei Toscana per il Cinema.Il festival si avvale del sostegno degli sponsor Bagri Foundation, Salvatore Ferragamo, Instyle e Galleria di Lux; dei partner tecnici Hotel Roma, Fondazione Studio Marangoni, Museo Marino Marini, Marchesi Frescobaldi, Amblè, Cescot Firenze, Libreria Tatatà, Pocket Films; infine, dei media partner Firenze Spettacolo, RDF, Novaradio e Radio Amblè.

Biglietti
Mattina / pomeriggio / sera 6€ - ridotto studenti 5€;
Giornaliero 10€ - ridotto 8€
Abbonamento 40€ - ridotto studenti 30€

Per ulteriori informazioni: www.rivertoriver.it


VSC