Home > Webzine > Cinema > Moda, 48 ore di riprese day & night a Firenze per il film di Accademia Italiana
giovedì 23 settembre 2021

Moda, 48 ore di riprese day & night a Firenze per il film di Accademia Italiana

28-05-2021

Quarantotto ore di riprese notte e giorno a Firenze, tra alberi monumentali, icone del Rinascimento e luoghi ancora inesplorati dalla macchina da presa: Accademia Italiana, Istituto di Alta Formazione dalla forte vocazione internazionale, dal 1984 punto di riferimento nella formazione per le industrie creative di moda, design, comunicazione visiva e fotografia, dà vita al suo primo fashion film. La produzione, diretta da Mirror Production, studio creativo fiorentino che collabora con marchi affermati tra cui Ferrari, Nike e Bottega Veneta, vedrà il primo ciak venerdì 28 maggio 2021.

Protagonisti del film, gli outfit pensati e realizzati dagli studenti del corso in Fashion Design dell’Accademia Italiana, indossati da 10 ballerini professionisti della Compagnia Opus Ballet, diretti dal coreografo e ballerino Jari Boldrini.

Le 36 collezioni, pensate, disegnate e cucite dagli allievi lungo l’ultimo anno di studi, con la supervisione creativa di Marco De’ Micheli, capo dipartimento del corso di laurea, e quella sartoriale di Cecilia Rinaldi, docente di sartoria e campionario, raccontano quattro macro tendenze: natura, sartorialist, street, geometrie.    Quattro mood che racchiudono artigianalità e futuro, reinterpretano capi che hanno fatto la storia della moda smembrandoli e ricomponendoli, manipolando i tessuti o utilizzando trame alternative.

Le riprese si concentreranno in due giorni e due notti, 28 e 29 maggio, e si snoderanno tra 3 location fiorentine ancora inesplorate dalla macchina da presa, tra giganteschi alberi e luoghi simbolo del Rinascimento. Geometrie e streetwear giocheranno un insolito contrasto con il refettorio di Santa Maria Novella, esempio di stile tardo gotico rinascimentale fiorentino. Il mood natura dialogherà con il lussureggiante Parco del Bobolino, pronto a trasformarsi nottetempo in set dagli accenti dark, per ospitare outfit dal carattere sofisticato. Fulcro delle riprese l’albero dei cornuti, una delle piante monumentali messe sotto tutela dall’Assessorato all’ambiente del Comune di Firenze. Capi sartorialist popoleranno invece una delle due sedi fiorentine dell’Accademia Italiana, sfilando sullo scenografico scalone fino al terrazzo più invidiato di Lungarno alle Grazie, da cui si gode una ineguagliabile fuga di tetti su Firenze.

Durante l’ultimo anno, segnato dalla pandemia, il fashion film ha spesso sostituito, integrato e interagito con le passerelle fisiche, dimostrando di essere uno strumento non meno reale e idoneo a creare un’atmosfera e valorizzare produzioni artigianali di alto livello. Il film di Accademia Italiana sarà proiettato durante la Fashion Week fiorentina.

Accademia Italiana, Istituto di Alta Formazione dalla forte vocazione internazionale con sede a Firenze e Roma, è, dal 1984, punto di riferimento nella formazione per le industrie creative della moda, del design, della comunicazione visiva e della fotografia. Nel giugno 2020 entra a far parte del Gruppo AD Education, network internazionale specializzato nell’alta formazione per le discipline creative ed artistiche che riunisce 14 scuole e 40 campus in Francia, Italia, Spagna e Germania per un totale di oltre 10.000 studenti. Grazie a un corpo docenti costituito da affermati professionisti del settore, AI combina formazione teorica e attività pratica e laboratoriale, offrendo inoltre la possibilità di seguire le lezioni in doppia lingua, italiano/inglese. Oggi l’offerta formativa si compone di corsi di laurea triennale (accreditati dal MIUR nel 2012) – in Fashion Design, Design, Fotografia, Graphic Design e Design del Gioiello – oltre a sei nuovi bienni specialistici, legalmente riconosciuti dal MUR alla fine del 2019 – Fashion textile design, Fashion design and management, Interior Design, Product Design, Graphic Design, Fotografia. L’ampliamento della proposta di studi, consolida una storia importante che ha visto passare nelle aule dell’istituto grandi nomi della creatività internazionale quali Vivienne Westwood, Oliviero Toscani, Rik Owens, Carla Fendi, Alessandro Mendini, Domenico Guzzini, Brunello Cucinelli e molti altri.

Per ulteriori informazioni:
https://www.accademiaitaliana.com/