Home > Webzine > Cinema > "Il direttore", il documentario di Maurizio Orlandi al cinema La Compagnia di Firenze
mercoledì 19 gennaio 2022

"Il direttore", il documentario di Maurizio Orlandi al cinema La Compagnia di Firenze

13-01-2022
La storia di un uomo, di una fabbrica e dell'Italia negli anni Settanta. Giovedì 13 gennaio 2022, alle ore 19.00, il cinema La Compagnia (Via Camillo Cavour, 50/R) ospita l'anteprima fiorentina, alla presenza del regista Maurizio Orlandi, del documentario "Il direttore".

Il regista delinea nel documentario il profilo di suo padre, Albo Orlandi, partigiano antifascista, nato a Gavorrano, nella Maremma toscana, dove faceva l’impiegato nella miniera di pirite della Montecatini, poi Montedison. Nel 1969, venne trasferito alla Farmitalia di Settimo Torinese come direttore del personale. Erano gli anni delle aspre lotte politiche e sociali che sfociarono in seguito nella stagione del Terrorismo e delle Brigate Rosse. Persona rigida ed intransigente, coerente con il ruolo di Direttore, gestiva i rapporti con il Consiglio di fabbrica, nelle dure vertenze sindacali, e decideva licenziamenti e cassa integrazione. Poi nel 1978 all’improvviso, le dimissioni.

"Raccontare la parte mancante della storia di mio padre, quella relativa agli anni della Farmitalia e della Montedison, entrare dentro quella fabbrica in quel particolare periodo storico, significa per me, oggi, scavare dentro la vicenda esistenziale di un uomo che aveva dovuto fare i conti con le proprie contraddizioni, i propri dubbi e, soprattutto, con la propria solitudine, proprio per il ruolo, a dir poco scomodo, da lui rivestito all'interno di quella realtà produttiva, come direttore del personale; ancora di più, poi, se messo in relazione con il suo passato di antifascista e valoroso partigiano." (Maurizio Orlandi)

Girato tra Gavorrano e Torino, il documentario racconta la storia della Farmitalia-Montecatini di Settimo Torinese e di Albo Orlandi, il padre del regista, che di quella fabbrica fu “Il direttore” per tutti gli anni Settanta. Una storia collettiva e personale, allo stesso tempo, calata in uno dei periodi storici più drammatici del nostro Paese, attraversato da una crisi politica e sociale molto aspra, che è sfociata nel terrorismo e nelle Brigate Rosse. Il film è la storia di un personaggio e di un'epoca storica, ma è anche il racconto di un figlio che parte dal bisogno di ricucire una cesura, quel pezzo mancante nella storia di suo padre e della sua famiglia.

La proiezione fa parte della rassegna "Cinema, Scuola Città… un pensiero senza confini", proposta da Lanterne Magiche - il programma regionale di educazione all’immagine e al linguaggio audiovisivo - in collaborazione con il Liceo Galileo di Firenze e SNCCI (Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani - Gruppo Toscano). Cinque i titoli, in programma, per raccontare come è cambiato negli ultimi decenni il mondo intorno e dentro di noi.

Per tutti gli studenti e i docenti è possibile acquistare alla cassa del cinema La Compagnia una card da 5 ingressi al costo di 25,00 Euro, valida per due personeIl costo per l’ingresso ad una singola proiezione è di 5,00 Euro per gli under 30, e di 6,00 Euro per gli altri spettatori.

Per maggiori informazioni: www.lanternemagiche.it