Home > Webzine > Giovani Reporter > Inaugurata ''Le Cupole'', la nuova sede di Findomestic dall'anima green
venerdì 15 novembre 2019

Inaugurata ''Le Cupole'', la nuova sede di Findomestic dall'anima green

03-02-2016
Rispetto per l'ambiente, relazioni umane, qualità della vita e del lavoro: sono questi i capisaldi di Findomestic e della sua nuova sede in via Pratese 107, inaugurata oggi alla presenza del sindaco di Firenze Dario Nardella e del presidente del Consiglio Regionale Eugenio Giani.

"Le Cupole", questo il nome con cui è stata ribattezzata la struttura grazie alla sua caratteristica copertura, è una costruzione green, bio, totalmente sostenibile. Il progetto, curato da Mario Pinoli e dal suo team di Greenwich, è registrato infatti per la Certificazione LEED (Leadership in Energy and Environmental Design) con l'obiettivo di ottenere al più presto il livello Gold, ovvero il sistema più autorevole a livello internazionale di certificazione della sostenibilità degli edifici: un vero e proprio fiore all'occhiello per tutto il territorio, quindi, non essendoci ancora a Firenze altri progetti certificati. "Un bellissimo esempio per tutte le realtà fiorentine, sia private che pubbliche - ha dichiarato il sindaco Nardella, soffermandosi su un'importante affinità che l'Amministrazione Comunale ha con l'azienda, ovvero la "strada intrapresa nel segno della sostenibilità ambientale", la stessa attenzione volta all'ambiente: basti pensare al recente finanziamento europeo di 10 milioni di euro ottenuto grazie alla vittoria del progetto "Replicate" che vedrà Firenze diventare una vera e propria 'smart city', oppure all'atto firmato stamani, come annunciato da Nardella, "che trasformerà tutte le caldaie nel Comune di Firenze da gasolio a metano: un piccolo gesto per dimostrare che ognuno deve fare la propria parte". Soddisfatto anche il presidente Giani, che ha sottolineato come iniziative simili siano "un volano per quella ripresa che tutti auspichiamo: il nastro che stiamo per tagliare è verde come l'ambiente, ma anche come la speranza".

Quali sono, quindi, i punti di forza della nuova sede di Findomestic in via Pratese? Innanzitutto il fatto che non si tratta di una costruzione 'ex novo', ma del recupero in chiave eco-compatibile di un capannone industriale preesistente: un importante lavoro di riqualificazione, iniziato circa un anno e mezzo fa, in perfetta armonia con l'ambiente, che punta a massimizzare la prestazione energetica e ad abbattere i consumi. Per garantire il mimimo impatto ambientale, sono state previste alcune strategie per gestire al meglio le risorse idriche, ad esempio la raccolta dell'acqua piovana o l'irrigazione delle numerose aree verdi basata sull'utilizzo di sensori di pioggia e di umidità del terreno. Non mancano impianti refrigeranti di ultima generazione che utilizzano gas non nocivi per lo strato di ozono, garantendo così un'aria salubre ai circa 350 dipendenti della struttura. Tanta, poi, la luce naturale che entra nei rinnovati spazi de "Le Cupole", grazie al largo impiego di vetro che non solo favorisce una maggiore luminosità, ma anche una sensazione di maggior ampiezza degli ambienti interni, mentre la luce artificiale è fornita solo da luci a LED moderne e regolabili.

Etica ed estetica, quindi, un binomio vincente che va a soddisfare un valore fondante della filosofia aziendale, ovvero la qualità della vità, che mette al centro l'uomo in ogni momento della sua giornata. I dipendenti, per lo più giovani come sottolineato anche da Nardella, possono infatti contare su spazi confortevoli e sostenibili, su un modo di lavorare più flessibile e collaborativo (grazie agli ampi uffici 'open space'), ma anche su aree destinate al book sharing, al relax, bagni e docce per chi pratica sport. Ambienti, quindi, dove sia un piacere lavore, "uno stimolo in più - come affermato da Nardella - per poter rendere meglio e far sentire maggiormente partecipi di una comunità". 

Per maggiori informazioni: www.findomestic.it

di Alessandra Toni