Home > Webzine > Arte > "Swan Lake and The Swan Dance", mostra e performance alla Manifattura Tabacchi
giovedì 21 novembre 2019

"Swan Lake and The Swan Dance", mostra e performance alla Manifattura Tabacchi

20-06-2019
Come sarebbe essere un cigno? Toast Project Space presenta mercoledì 26 giugno 2019, dalle ore 18.00, la mostra "Swan Lake" di Guendalina Cerruti e la performance "The Swan Dance" di Jaana-Kristiina Alakoski alla Manifattura Tabacchi di Firenze (Via delle Cascine 33).

L’intervento pensato per lo spazio Toast di Firenze esplora la figura del Cigno, ne osserva e ne ricerca il valore estetico, espressivo e simbolico all’interno dell’immaginario collettivo e della produzione culturale. Il progetto, in mostra fino al 31 agosto 2019, si articola in due capitoli: Swan Lake all’interno e Swan Dance all’esterno dello spazio espositivo. L’installazione Swan Lake trasforma lo spazio di Toast in una superficie sulla quale prende vita una coreografia di cigni re-immaginati attraverso materiali e pratiche domestiche. Davanti a questa composizione di oggetti inanimati il pubblico apre le porte all’immaginazione. Come uno spettatore di teatro assiste al susseguirsi degli atti, ne segue la storia, ne ammira le coreografie, la musica e i costumi. Come un escursionista, seduto sulla riva, contempla la superficie calma e silenziosa del lago, immaginandone i dialoghi e fantasticando sulla storia dei suoi abitanti.

Il progetto inedito ideato per Toast si completa con il secondo capitolo: la performance Swan Dance pensata e realizzata in risposta al lavoro installativo dell’artista Svedese Jaana-Kristiina Alakoski. Come per l’installazione, la performance si concentra sul ruolo e sulle caratteristiche della figura del cigno all’interno della cultura contemporanea, con un particolare interesse verso i suoi movimenti e emozioni. La performance consiste in una coreografia accompagnata da un ritmo delicato creato attraverso dei piattini da dita. La sua formalizzazione si ispira soprattutto ai movimenti dei cigni, che noi umani interpretiamo come espressioni di affetto e di amore, indagandoli attraverso la fisiologia e la costellazione di muscoli che creano schemi di movimento. La performance, come l’installazione, entra in risonanza con la storia della danza, della musica e della narrazione Western Europea, che utilizza una mitologia romantica sul cigno. Tuttavia, il contesto della performance artistica e l’esecuzione da parte di una sola persona cambia l’impatto con lo spettatore. Al pubblico è offerta una connessione diretta a un esercizio empatico.

Toast Project Space, è un luogo di riflessione sui linguaggi e sulle pratiche della contemporaneità, un luogo di scambio di esperienze, che colma una distanza esistente tra pubblico e opera d’arte, attraverso una militanza e una rigenerazione costante dello scambio dialettico tra artista, critica e pubblico. Nasce nell’ex casotto della portineria nella Manifattura Tabacchi di Firenze, da un’idea dell’artista Stefano Giuri in collaborazione col critico Sergio Risaliti. Il progetto si è sviluppato nel corso dello svolgimento delle Residenze d’Artista promosse da Manifattura Tabacchi.

Orario: dal lunedì alla domenica dalle 10.00 – 00.00

Ingresso libero

Per maggiori informazioni: www.manifatturatabacchi.com