Home > Webzine > Arte > Film, performance e ingresso gratuito per la mostra su Isadora Duncan a Villa Bardini
giovedì 21 novembre 2019

Film, performance e ingresso gratuito per la mostra su Isadora Duncan a Villa Bardini

20-09-2019
Gran finale a Villa Bardini (Costa San Giorgio 2 - Firenze) per la chiusura della mostra "A passi di danza. Isadora Duncan e le arti figurative in Italia tra Ottocento e avanguardia", in programma per domenica 22 Settembre. L'esposizione inaugurata ad Aprile 2019 è stata curata da Maria Flora Giubilei e Carlo Sisi, in collaborazione con Rossella Campana, Eleonora Barbara Nomellini e Patrizia Veroli, promossa da Fondazione CR Firenze e da Fondazione Parchi Monumentali Bardini e Peyron, con il patrocinio del Comune di Firenze, in collaborazione con il Museo Stefano Bardini.

Visto i grandi apprezzamenti che la mostra ha riscosso, sia dal pubblico che dalla critica, gli organizzatori hanno promosso due appuntamenti particolari in occasione della conclusione appunto.

Venerdì 20 settembre 2019, alle ore 19.30 (ingresso ad invito) sarà proiettato il film "Il mistero di Galatea" dell’artista Giulio Aristide Sartorio, opera scritta, diretta e interpretata dallo stesso pittore di scuola simbolista qui al suo esordio dietro la macchina da presa.

Sabato 21 settembre 2019, l'ingresso alla villa sarà gratuito per tutti. Alle ore 17.00, si terrà la performance di danza "Vita" all’interno del progetto "Atleta donna", che vedrà danzare nel prato del Giardino Bardini decine di giovani ballerine appartenenti alle scuole di danza del territorio e, alle ore 18.00, nel piazzale davanti alla villa, si terranno "Lezioni di gesto" a cura del Centro Nazionale di produzione Virgilio Sieni/Accademia del gesto.
 
"Abbiamo promosso con particolare orgoglio – hanno sottolineato Luigi Salvadori e Jacopo Speranza, rispettivamente Presidenti di Fondazioni CR Firenze e di Fondazione Parchi Monumentali Bardini e Peyron – questa mostra che è la prima in Italia dedicata alla celebre danzatrice americana. Il tema della danza, unito a quello della natura e della libertà, hanno trovato a Villa Bardini una cornice ideale di rievocazione e di sviluppo in chiave moderna. La grande affluenza di pubblico ha dimostrato che è stata una scelta assai felice. Abbiamo così deciso di offrire alla città una giornata di porte aperte per vivere pienamente questa atmosfera unica".  

"Il mistero di Galatea", è un film muto di Giulio Aristide Sartorio, con Marga Sevilla e Giulio Aristide Sartorio. Nella mitologia la bianca Galatea, una delle cinquanta figlie di Nereo, è amata dal mostruoso Polifemo ma si sottrae al suo possesso e si dà solo al bellissimo giovane pastore Aci, che Polifemo per gelosia uccide. Come nel mito Galatea di Sartorio sfugge a chi la desidera: Ataulfo, lo stregone, la vuole per trarne potere e ricchezza; Elio, l’artista, ha bisogno di lei perché la statua da lui plasmata acceda alla perfezione degli antichi modelli. Nel suo fuggire, Galatea percorre, come in un viaggio a ritroso compiuto dall’artista attraverso la propria opera, i luoghi tanto spesso fissati da Sartorio in dipinti e incisioni.

Per maggiori informazioni: www.villabardini.it 

VSA