Home > Webzine > Arte > "The Philosophy of the Roasted Chicken", mostra di Lapo Binazzi alla SACI Gallery di Firenze
venerdì 15 novembre 2019

"The Philosophy of the Roasted Chicken", mostra di Lapo Binazzi alla SACI Gallery di Firenze

24-10-2019
Giovedì 24 ottobre 2019, alle ore 18.00, la SACI Gallery di Firenze (Via Sant'Antonino 11) ospita l'inaugurazione della mostra "The Philosophy of the Roasted Chicken" con oggetti dal design radicale di Lapo Binazzi.

Studenti di ceramica e scultura hanno lavorato a stretto contatto con Lapo Binazzi, uno dei principali artisti del movimento dell'architettura radicale in Italia, membro fondatore del collettivo di architettura radicale UFO, fondato nel 1967. La collaborazione ha portato alla sua mostra The Philosophy of a Roasted Chicken, uno scorcio sulla sua ricerca artistica, insieme alle sculture / lampade sviluppate con gli studenti di SACI in questa speciale collaborazione.

Durante i corsi che si sono svolti durante la primavera, l’estate e l’autunno del 2019, gli studenti di ceramica e scultura di SACI, guidati dagli istruttori Lisa Nocentini e John Taylor, hanno avuto l'incredibile opportunità di reinventare uno dei lavori di design radicale di Lapo Binazzi (UFO):
UFO — utilizzarono il pollo arrosto nel primo happening di architettura radicale ‘Chicken Circus Circulation’ presentato in occasione del Premio Masaccio a San Giovanni Valdarno il giorno del Santo Patrono della città, il 24 giugno 1968. I polli arrosto erano merci di scambio tra gli abitanti di San Giovanni Valdarno e gli artisti che si rappresentavano come alieni sbarcati da Venere. Il Valdarno è famoso per il suo pollo arrosto e i venusiani erano ansiosi di provarlo e di scambiarlo con il loro gigantesco pollo arrosto di cartapesta.
Questo nuovo progetto consiste nella produzione di tre grandi sculture in ceramica a forma di pollo arrosto in colori vivaci: verde, rosso e giallo, che sono trasformati in lampade di design radicale e rappresentano il fulcro della prossima mostra di Lapo. Le tre lampade di design, con le basi prodotte in collaborazione con gli studenti di SACI e gli esclusivi paralumi prodotti in collaborazione con gli artigiani fiorentini, sono manufatti che trasformano la realtà di un comune pollo in una loro propria dimensione, colore e utilizzo, in più con l'aggiunta di diversi paralumi, eseguono un trasferimento sul livello simbolico e semiotico.
Aggiungendo un paralume di design che Lapo Binazzi ha acquistato a Venezia, il pollo verde si trasforma in un'elegante lampada di design, creando un contrasto tra la base a forma di un uccello povero e ordinario e il paralume più elegante ed elaborato.
La lampada rossa con paralume a forma di aureola è dedicata a Sant'Apollonia. La forma del pollo qui è ispirata dal gioco di parole poiché la parola “pollo” è inclusa nel nome di Sant'Apollonia, il santo protettore delle cure dentistiche.
Molte delle opere precedenti di Lapo Binazzi sono state costruite sulla visualizzazione letterale del significato delle parole, come la famosa Paramount Lamp / Sculpture prodotta per la prima volta da Lapo Binazzi / UFO negli anni '70, dove la famosa società cinematografica ha il suo logo letteralmente rivisitato.
La base della lampada ha la forma di una montagna che è protetta da un ombrello, parasole o parapioggia, poiché parare significa "proteggere da".
Insieme, la base e il paralume creano "Para-mount".
Lapo usa un gioco di parole anche per il pollo giallo scegliendo di aggiungere il paralume in forma di bicorno, il cappello dell'esercito che era molto popolare in Europa durante il 18esimo e 19esimo Secolo con il quale Napoleone veniva spesso raffigurato. Pertanto la terza scultura di pollo arrosto si chiama Napolleone, dal nome dell'imperatore francese che qui viene adattato per comprende la parola pollo. Considerando che il pollo arrosto è il simbolo delle masse ordinarie e della vigliaccheria nella cultura occidentale, questa opera d'arte colorata e sproporzionata contrasta con l'eleganza di un cappello, il simbolo del potere militare e politico.
La mostra includerà anche altri pezzi storicamente importanti: "Paramount", una lampada da tavolo con una montagna come base e un ombrello (parasole o parapioggia in italiano) come paralume, "Coltello" una lampada a forma di coltello, "Mezzaluna" in forma di falce di luna, maschere e fiori di luci al neon, tutte come documentazione della ricca ricerca artistica di Lapo; inoltre sarà presentato un pieghevole speciale progettato con l'aiuto degli studenti SACI MFA in Storia dell'arte per celebrare questa collaborazione.

La mostra è aperta fino al 7 dicembre 2019.

Per maggiori informazioni: www.saci-florence.edu