Home > Webzine > Arte > Contest OMA 20>40 & Bottega Strozzi Award: ecco i giovani artigiani vincitori
sabato 14 dicembre 2019

Contest OMA 20>40 & Bottega Strozzi Award: ecco i giovani artigiani vincitori

10-10-2019

Colletti di camicia che si trasformano in gioielli e un innovativo avvolgi-auricolari realizzato con la tecnica tradizionale della scagliola. Sono i due progetti vincitori, pari merito, della prima edizione del ‘Bottega Strozzi Award’; mentre ad aggiudicarsi la sesta edizione del ‘Contest OMA 20>40’ è l’Officina del Marmo. I due premi sono stati promossi dall’Associazione Osservatorio dei Mestieri d’Arte – OMA e da Bottega Strozzi, all’interno del Progetto 20>40 di OMA, in collaborazione con la Fondazione Palazzo Strozzi e Fondazione CR Firenze. La presentazione dei vincitori avverrà giovedì 10 Ottobre, alle ore 17,30, presso Bottega Strozzi. Saranno presenti oltre ai vincitori, Maria Pilar Lebole e Benedetta Zini dell’Associazione OMA – Osservatorio dei Mestieri d’Arte, Carlo Cuppini di Bottega Strozzi e Alessandro Colombo, membro della commissione di valutazione del ‘Bottega Strozzi Award’.

La prima edizione del Bottega Strozzi Award si è conclusa con una doppia vittoria tutta al femminile: i due progetti che sono risultati vincitori a pari merito sono stati presentati da due coppie di artigiane, Anna Primi e Cecilia Falciai insieme a Laura Calligari. Il Bottega Strozzi Award è nato nel 2018 insieme OMA Osservatorio Mestieri d’Arte, ed è andato ad affiancarsi al già esistente ‘Contest 20>40’, promosso dallo stesso Osservatorio. L’obiettivo del premio è quello di stimolare giovani artigiani, designer, creativi a progettare, e in caso di vittoria realizzare, oggetti d’uso o di arredo in sintonia con la filosofia di fondo di Bottega Strozzi: promuovere una creatività contemporanea che si sviluppi nel dialogo tra le discipline, le tecniche, i materiali, le sensibilità, superando i confini tradizionali tra categorie e ambiti e guardando a una innovazione densa di storia e di storie. Con una particolare attenzione per l’ecosostenibilità. La giuria era composta da Chiara Bellemo, direttore operativo della casa editrice Marsilio che gestisce Bottega Strozzi, Alessandro Colombo, esperto di artigianato e design, direttore di IED Firenze fino al 2018, Carlo Francini, responsabile ufficio Unesco del Comune di Firenze e site manager del Centro Storico di Firenze Patrimonio Mondiale UNESCO, Arturo Galansino, direttore generale della Fondazione Palazzo Strozzi, Eva Parigi, architetto, designer e docente.

In sintonia con gli spunti proposti dal bando, Anna Primi (www.annaprimi.it) ha presentato un progetto che prevede il recupero di particolari elementi di sartoria – i colletti della camicie – che vengono da lei stessa rigenerati e trasformati per presentarsi come “gioielli”: il colletto, opportunamente modificato diventa un singolare bracciale, o un collier, tenuto chiuso da gemelli disegnati appositamente e realizzati in ottone. Cecilia Falciai (www.ceciliafalciaiscagliola.com) e Laura Calligari (https://www.ateliermacrame.it/) hanno invece progettato un avvolgi-auricolari realizzato con la tecnica tradizionale della scagliola, che richiama nel design geometrico alcuni dettagli di celebri monumenti fiorentini; oltre alla funzionalità dichiarata, l’accessorio può diventare un monile a sé stante: raffinata o pendente. Per queste caratteristiche la giuria ha deciso di premiare entrambe le proposte; le vincitrici hanno quindi avviato la produzione e da ottobre scorso i colletti e gli avvolgi-auricolari esposti e acquistabili in Bottega Strozzi, accanto alle creazioni di importanti designer e artigiani italiani e internazionali.

A vincere il ‘Contest OMA 20>40’, che metteva in palio 5 mila euro per progetti finalizzati a sostenere il consolidamento strutturale e l’innovazione dell’attività artigiana, è l’Officina del Marmo di Francesca Gulizia. Azienda artigiana specializzata in mosaici e scagliola e nella lavorazione del marmo e delle pietre dure. Il progetto presentato proponeva l’acquisto di un plotter da taglio con annesso un nuovo computer per poter dialogare con la macchina. Il macchinario taglia delle gomme di diversa tipologia seguendo un qualunque tipo di disegno che viene creato dall’artigiano. Le gomme vengono poi applicate a marmo o pietra, per permettere l’incisione con la sabbiatura. 

Dal 10 Ottobre partono le nuove edizioni dei premi per giovani artigiani di età compresa fra 20 e 40 anni ‘Contest OMA 20>40’ e ‘Bottega Strozzi Award’. Le domande possono essere presentate fino al 10 febbraio 2020.
I regolamenti dei bandi saranno disponibili online nel sito www.osservatoriomestieridarte.it.