Home > Webzine > Arte > "Le Cose Trovate", mostra di Miriam del Seppia e concerto dei New Bogarts a 4Quarti
domenica 23 febbraio 2020

"Le Cose Trovate", mostra di Miriam del Seppia e concerto dei New Bogarts a 4Quarti

23-02-2020
Domenica 23 febbraio 2020 alle ore 16.00, l'associazione culturale 4 Quarti di Firenze, in via Gaspare Luigi Spontini 4, ospiterà l'inaugurazione della mostra "Les Choses Trouvées/Le Cose Trovate" di Miriam Del Seppia e il concerto dei New Bogarts.

L'artista presenterà un gruppo di lavori pittorici, in un’installazione pensata per adattarsi agli spazi dell’Associazione Culturale 4Quarti. Il titolo fa riferimento a un modo che Miriam ha di pensare la propria pratica e i propri lavori. “Le cose trovate” parla di un lavoro che non può essere programmato, ma che è piuttosto un procedere in cui si insinuano relazioni,  affetti, vissuti, memorie. Domande, osservazioni, letture. E anche sogni, conversazioni. La pratica artistica di Miriam si svolge principalmente attorno alla pittura. Negli ultimi gruppi di lavori si è concentrata sull’espressività del colore, usato in ampie campiture, e su segni che, interrompendo il colore, lasciano emergere gesti e aprono un varco su una figurazione, sul nostro mondo.

I New Bogarts sono un trio acustico fondato dal chitarrista e compositore Luca Gelli, il bassista/contrabbassista Andrea De Donato insieme alla cantante Nadyne Rush, artisti che vantano collaborazioni con artisti celebri nel panorama musicale nazionale ed internazionale. Contrabbasso, Chitarra e Voce. Qualche piccola percussione e cenno elettronico occasionalmente arricchiscono il sound di questo gruppo.

Miriam Del Seppia (1991, Memmingen – Germania), ha studiato arti visive e pittura alle Accademie di Belle Arti di Torino, di Bologna e alla Kunsthochschule di Kassel. Attualmente vive e lavora a Pisa. Sta esponendo alla bipersonale Interferenzepresso la Accaventiquattro Home Gallery di Prato (1 febbraio-25 aprile 2020). Ha esposto alla personale From eyes, from skin, from silence, from waterpresso la Galerie Rasch di Kassel nel 2018; alla collettiva Arteimpresaa Prato nel 2020 e a RESTITUIT alla Fondazione Zucchelli a Bologna nel 2019. Nel 2018 ha svolto una residenza offerta dal Little Constellation Network, presso il centro per le arti contemporanee SÌM a Reykjavík. È stata vincitrice del secondo premio Premio Roberto Daolio per l’arte pubblica nel 2017.

Maggiori informazioni: www.4quarti.net