Home > Webzine > Arte > "How To Toolkit", incontro al Murate Art District sulla riqualificazione di un bene pubblico
giovedì 09 dicembre 2021

"How To Toolkit", incontro al Murate Art District sulla riqualificazione di un bene pubblico

27-10-2021
Mercoledì 27 ottobre 2021, alle ore 17.30, MAD - Murate Art District (Piazza delle Murate) ospita "How To Toolkit", una guida pratica alla riqualificazione di un bene pubblico attraverso la cultura con Antonio Bagni, presidente della APS Icche ci vah ci vole e A.D. di ND Studio. Intervengono: Valentina Gensini, Direttrice Artistica MAD; Cecilia del Re, Assessore Urbanistica, ambiente, turismo; Cosimo Guccione, Assessore Sport, politiche giovanili e terzo settore; Alessandro Martini, Assessore Organizzazione e personale, patrimonio non abitativo, efficienza amministrativa; Fulvia Ugolini, avvocato.

Lo strumento open source è disponibile sul sito https://lumen.fi.it con l'intero iter burocratico che ha permesso la concessione trentennale del Centro Culturale Lumen - Laboratorio Urbano Mensola, in via del Guarlone 25, uno stabile del patrimonio non abitativo del Comune di Firenze.

"Quando abbiamo immaginato Lumen Firenze ci è subito sembrata evidente la necessità che questa diventasse una pratica a disposizione delle realtà di tutto il territorio. SUSTAIN -ABILITY, abbiamo scritto in ogni dove: […] Lo scambio di saperi può migliorare il nostro benessere e lo spazio che viviamo. Verso le persone e i luoghi che ci circondano abbiamo una responsabilità ecologica, economica e sociale. Per questo parliamo di sustain-ability: vogliamo produrre un cambiamento positivo nell’ambiente e in noi stessi. Sostenibilità per noi significa anche “sostenere le abilità”: responsabilizzare noi stessi e gli altri a un uso consapevole degli spazi e alla condivisione delle competenze. […] Un modo per immaginare e costruire un rapporto diverso con le istituzioni, che restituisse agli attori del territorio la possibilità di costruire progetti a lungo termine, non vincolati unicamente alle possibilità economiche ma bensì alla qualità delle idee e delle proposte.
Per questo l’Icché Ci Vah Ci Vole, coerentemente con l’operazione che facemmo sei anni addietro con l’how to (www.how-to-festival.blogspot.it) ha deciso di divulgare e mettere a disposizione di tutti coloro che vorranno, la pratica burocratica e tecnica con cui abbiamo costruito LUMEN.
Perché di queste esperienze, lumen sia solo la prima." Antonio Bagni

Per maggiori informazioni: https://lumen.fi.it