Home > Webzine > Arte > EnjoyFirenze: passeggiate serali alla scoperta della città tra musei e panorami inediti
mercoledì 28 settembre 2022

EnjoyFirenze: passeggiate serali alla scoperta della città tra musei e panorami inediti

06-07-2022

Dai musei del centro storico, tra le sale di Palazzo Strozzi e della Galleria dell’Accademia, fino alle uscite serali navigando sull’Arno o ammirando Firenze dai tetti e dalle sue suggestive terrazze con l’appuntamento di “Firenze dall’Alto”, la rassegna di “Alt(r)i punti di vista” che porta alla scoperta della città da luoghi inediti. A luglio EnjoyFirenze, il calendario di eventi culturali di Cooperativa Archeologia realizzato in compagnia di guide e archeologi esperti, torna con il programma estivo e cinque nuove date in orario serale.

Si parte mercoledì 6 luglio con “Firenze vista dall’Arno con l’archeologo. Tour sul barchetto dei Renaioli”. Vedere la città monumentale e i suoi antichi edifici dal fiume, raccontati dall’archeologo a bordo, sarà l’occasione per scoprire una prospettiva completamente nuova fatta di luoghi incredibili visibili solo dall’acqua. Un racconto stratigrafico della città, osservandola dal fiume, che comincia dalla sua cronologia più antica, grazie all’esperienza diretta scaturita dai numerosi scavi archeologici realizzati da Cooperativa Archeologia a Firenze negli ultimi 40 anni. Evento in collaborazione con Associazione Culturale “I Renaioli” (ore 19).

Martedì 12 luglio la visita serale è alla riscoperta di un grande classico: “La Galleria dell’Accademia”, il secondo museo più visitato d’Italia dopo gli Uffizi, dove sono conservate alcune tra le più importanti sculture di Michelangelo, come i Prigioni, il San Matteo e il celebre David, qui trasportato nel 1873. Non meno rilevanti sono i modelli e calchi in gesso di Lorenzo Bartolini e di Luigi Pampaloni, la prestigiosa collezione pittorica, dai dipinti del Duecento alla pittura rinascimentale del Ghirlandaio, fino alle opere ottocentesche dei maestri dell’Accademia di Belle Arti, e i circa cinquanta strumenti musicali provenienti dalle collezioni private dei Medici e dei Lorena. Tra Spiccano tra questi la viola tenore e il violoncello di Antonio Stradivari, entrambi parte del quintetto realizzato nel 1690 per il Gran Principe Ferdinando de’ Medici, un violoncello Niccolò Amati del 1650 e una spinetta ovale costruita da Bartolomeo Cristofori (19.30).

Domenica 17 luglio l’appuntamento è con “Donatello, il Rinascimento: visita alla mostra di Palazzo Strozzi”, una delle ultime occasioni per visitare l’esposizione che chiuderà il 31 luglio. Attraverso le circa 130 opere dislocate tra Palazzo Strozzi e il Bargello, sarà possibile allargare l’orizzonte di riflessione sulla figura di uno dei maestri più influenti dell’arte italiana di tutti i tempi: Donatello. Considerato il padre della scultura rinascimentale, non smise mai di innovarsi, sperimentando costantemente in tutti i suoi lavori, creando figure colme di dettagli nelle quali vi è sempre un elemento intimo, supremamente espressivo, che assorbe tutta l'attenzione e la concentra sull'emozione dell'artista. I suoi capolavori saranno messi a confronto con opere di artisti suoi contemporanei, come Masaccio e Mantegna, e con quelle di artisti successivi che lo hanno guardato come modello, come i grandi Michelangelo, Raffaello e Leonardo (ore 18.15).

Giovedì 21 luglio torna protagonista una vista panoramica: “Lo skyline di Firenze dalla terrazza del Glance Hotel”, l’appuntamento di Firenze dall’Alto, la rassegna di “Alt(r)i punti di vista” che racconta Firenze da inedite vedute. Situato nei pressi del Mercato Centrale di San Lorenzo, l’Hotel Glance restituisce alla città l’edificio progettato dal noto architetto Italo Gamberini nei primi anni ’50, autore tra gli altri del progetto del fabbricato viaggiatori della Stazione di Firenze Santa Maria Novella, della Sede regionale della RAI di Firenze, dell'Archivio di Stato di Firenze, del Centro per l'arte contemporanea Luigi Pecci di Prato. Dalla terrazza situata sulla sommità dell’edificio lo sguardo spazia dalla collina di Fiesole a Bellosguardo, fino alle colline sopra Sesto Fiorentino e Monte Morello: qui, spalancando la vista sul suggestivo skyline della città e delle sue colline, sarà possibile gustare un aperitivo al tavolo (ore 19). I posti per questo evento sono attualmente esauriti ma sono attive liste di attesa.

La rassegna di luglio si conclude mercoledì 27 con una passeggiata notturna: “Firenze stanotte sei bella in un manto di stelle”, l’itinerario pensato per i fiorentini DOC e non solo. Vi è mai capitato di camminare per le strade di Firenze e di domandarvi cos’è quella targa, quel simbolo e perché si trovi proprio in quel punto preciso? Oppure, siete proprio sicuri di conoscere perfettamente ogni angolo di questa splendida città? Gireremo Firenze, con lo stesso spirito di chi fruga in soffitta, ritrova oggetti del passato e rivive storie: un percorso nel centro storico cittadino alla scoperta di aneddoti e curiosità della città di un tempo, spesso sconosciuti agli stessi fiorentini. Un viaggio tra i tesori millenari di questa città, sotto un cielo di stelle (ore 21).

Gli appuntamenti sono a pagamento e su prenotazione obbligatoria allo 055-5520407 o a turismo@archeologia.it