Home > Webzine > Lettura > "Il Detective Selvaggio" di Jonathan Lethem alla scuola Fenysia di Firenze
sabato 24 agosto 2019

"Il Detective Selvaggio" di Jonathan Lethem alla scuola Fenysia di Firenze

01-07-2019

Lunedì 1 luglio 2019, alle ore 18.30, Jonathan Lethem presenta in anteprima nazionale a Fenysia (Palazzo Pucci, via de' Pucci, 4) "Il Detective Selvaggio" (La nave di Teseo) in dialogo con Vanni Santoni.

Il Detective Selvaggio. Phoebe Siegler incontra il Detective Selvaggio, ovvero Charles Heist, per la prima volta in una roulotte trasandata all’estrema periferia est di Los Angeles. Lei sta cercando Arabella, la figlia di una sua amica, che è scomparsa e ingaggia Heist per aiutarla. Heist, un solitario di poche parole che tiene il suo animale da compagnia – un opossum – nel cassetto della scrivania, conquista subito la esuberante, sarcastica e logorroica Phoebe. Controvoglia, Heist decide di aiutarla. Questa strana coppia inizia così un viaggio tra i vagabondi che abitano nel deserto per scoprire che Arabella si trova in guai seri – intrappolata in una situazione di stallo e potenzialmente violenta cui solo Heist, incredibilmente, può mettere fine. Il viaggio di Phoebe nel deserto si prospettava bizzarro sin dall’inizio, ma nessuno poteva immaginare che fosse anche pericoloso…

Jonathan Lethem
è autore di romanzi, saggi, racconti; ha vinto la MacArthur Fellowship e il National Book Critics Circle Award per la narrativa. Collabora, fra gli altri, con "The New Yorker", "Harper’s", "Rolling Stone", "Esquire" e il "New York Times". Tra i suoi romanzi pubblicati in Italia: Brooklyn senza madre (1999), La fortezza della solitudine (2003), Concerto per archi e canguro (1994), Il giardino dei dissidenti (2014). Con La nave di Teseo ha pubblicato nel 2017 Anatomia di un giocatore d’azzardo.

Vanni Santoni
, dopo l’esordio con Personaggi precari ha pubblicato, tra gli altri, Gli interessi in comune (Feltrinelli 2008), Se fossi fuoco arderei Firenze (Laterza 2011), Terra ignota e Terra ignota 2 (Mondadori 2013 e 2014), Muro di casse (Laterza 2015), La stanza profonda (Laterza 2017, dozzina Premio Strega). È fondatore del progetto SIC, da cui è nato il romanzo collettivo In territorio nemico (minimum fax 2013). Dirige la collana di narrativa di Tunué, affermatasi tra le principali fucine di nuovi talenti letterari e scrive sul Corriere della Sera e sulla Lettura. Il suo ultimo romanzo è I fratelli Michelangelo (Mondadori 2019).

Per ulteriori informazioni: www.scuolafenysia.it