Home > Webzine > Lettura > "L'eredità di Leonardo", donazione dell'opera alla Biblioteca Nazionale Centrale
domenica 08 dicembre 2019

"L'eredità di Leonardo", donazione dell'opera alla Biblioteca Nazionale Centrale

04-07-2019
Martedì 9 luglio 2019, alle ore 16.30, nella sala Galileo della Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze (Piazza dei Cavalleggeri, 1), si terrà la cerimonia di donazione dell’opera "L'eredità di Leonardo" ideata e realizzata dalla casa editrice Opera, nell’ambito del progetto “Leonardo 2019”, promosso in occasione del 500° anniversario della morte di Leonardo da Vinci.

Alla cerimonia di donazione parteciperanno: il Direttore della Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze dott. Luca Bellingeri, la vice-Direttrice e responsabile mostre ed eventi culturali della BCNF dott.ssa Silvia Alessandri, il maestro Ugo Nespolo, il professor Louis Godart e, in rappresentanza della casa editrice Opera, il presidente Pietro Tomassini e il responsabile delle attività culturali dott. Fabio Lazzari.

“L’eredità di Leonardo” è un originale progetto artistico editoriale, nato con lo scopo di sottolineare e valorizzare ciò che del prezioso insegnamento di Leonardo ha continuato a vivere e ad ispirare l’umanità nel corso dei secoli, fino ai giorni nostri.

Per questo, in una preziosa cartella-portfolio impreziosita dall’immagine in filigrana del celebre “Uomo Vitruviano”, sono state collocate una raccolta di saggi inediti curati da autorevoli esponenti del mondo dell’arte e della cultura come Louis Godart, Stefan Klein e Claudio Strinati e una suite di tre opere originali in forma di trittico, eseguite da Ugo Nespolo, come ideale riflessione creativa sui temi più importanti della vita e dell’opera del Maestro di Vinci.

L’opera, realizzata in grandi dimensioni (cm 60x80) con tecniche e procedimenti alto-artigianali, è stata eseguita in tiratura limitata a 55 esemplari in numeri arabi e romani e tre esemplari fuori commercio destinati a enti e istituzioni culturali e propone una armonica fusione di testi e immagini, tutti dedicati alla figura di Leonardo, come maestro e ideale “padre fondatore” della civiltà occidentale.

“L’eredità di Leonardo” sarà collocata nella sezione delle edizioni d’arte e di pregio della Biblioteca e le tavole di Ugo Nespolo saranno esposte in occasione della mostra che la Biblioteca Nazionale dedicherà alla nascita del mito di Leonardo nell' Ottocento e che concluderà l’anno delle celebrazioni leonardiane.

"Con questo importante dono”, ha dichiarato il Direttore della BNCF Luca Bellingeri,” prosegue una felice tradizione che ormai da circa un ventennio ha reso la Biblioteca Nazionale di Firenze il luogo deputato per la raccolta e la conservazione dei libri d'artista in Italia, a partire dall'importantissimo Fondo Bertini. Questa particolare opera consente inoltre alla Biblioteca da un lato di ricordare il genio di Leonardo a 500 anni dalla morte e dall'altro di proseguire nello stretto rapporto con l'artista Ugo Nespolo, al quale lo scorso anno, in occasione della donazione dell’opera in legno dipinto Ex libris Fahrenheit, è stata dedicata una mostra dei libri d'artista presenti nelle nostre raccolte”.

“Oltre a rendere omaggio a Leonardo, in occasione del 500° anniversario della sua morte”, ha dichiarato il presidente di Opera Pietro Tomassini, “con questa nostra opera abbiamo voluto dimostrare, che la figura e l’esempio del maestro di Vinci, continuano ad essere vivi e presenti anche nella contemporaneità.

La collocazione de “L’eredità di Leonardo” accanto ai più importanti capolavori dell’editoria d’arte del nostro tempo, rappresenta per noi di Opera, un grande motivo di soddisfazione e di orgoglio, un gesto voluto e dovuto, di profondo significato simbolico”.

Per maggiori informazioni: https://www.bncf.firenze.sbn.it/