Home > Webzine > Lettura > "Left 2016-2017", presentazione alla libreria Libraccio di Firenze
domenica 23 febbraio 2020

"Left 2016-2017", presentazione alla libreria Libraccio di Firenze

23-02-2020
Domenica 23 febbraio 2020, alle ore 11.30, la libreria Libraccio di Firenze (Via de' Cerretani, 16r) ospita la presentazione del libro "Left 2016-2017" (Edizioni L’asino d’Oro).

Dalle memorie dell’infanzia, all’adolescenza e la Resistenza, agli inizi da giovane psichiatra nell’Italia degli anni Sessanta, e poi in Svizzera nella clinica di Binswanger, fino alla scoperta della pulsione e della fantasia di sparizione, ai libri della teoria della nascita e all’Analisi collettiva, con l’afflusso spontaneo di migliaia di persone che chiedevano l’interpretazione dei sogni. C’è l’intera vicenda umana e professionale di Massimo Fagioli racchiusa tra le righe di Left 2016/2017, l’ultimo volume della collana dedicata ai suoi scritti per la rubrica “Trasformazione” sul settimanale Left, in uscita a oltre due anni di distanza dalla scomparsa avvenuta il 13 febbraio 2017. Nel 2016 per i quaranta anni dell’Analisi collettiva l’Aula magna dell’Università di Roma La Sapienza ospitò un convegno internazionale nel quale psichiatri, fisici e storici si confrontarono lungamente su questa speciale esperienza che ha coinvolto moltitudini di persone, di tutte le età, provenienza ed estrazione sociale, condotta da Fagioli per oltre 40 anni in un ampio studio privato a Roma. Ed è su questa realtà di ricerca “unica e irripetibile” che si concentrano gli articoli raccolti in Left 2016/2017: scritti rigorosamente a mano, con la penna stilografica, come amava fare Fagioli, prima di essere stampati, esprimono l’identità e la fantasia di un genio, medico psichiatra e artista, che ha segnato con il suo percorso un tratto fondamentale della storia del pensiero del nostro tempo.

Per ulteriori informazioni: www.libraccio.it