Home > Webzine > Lettura > Scripta Festival: "Winter Tales", tre appuntamenti alla Libreria Brac di Firenze
giovedì 09 dicembre 2021

Scripta Festival: "Winter Tales", tre appuntamenti alla Libreria Brac di Firenze

03-12-2021

Scripta Festival, dopo la V edizione del Festival svoltasi lo scorso ottobre a Firenze, torna con "Winter Tales", quest’anno in presenza nei nuovi spazi della Libreria Brac (via dei Vagellai 18r). I racconti invernali di Scripta, con storie di falsi, di borghi incantati e tragedie indimenticate, si dispiegano in tre appuntamenti tra dicembre e febbraio 2022. 

Il programma Scripta. Winter tales si apre venerdì 3 dicembre 2021 alle ore 18.30 con The Gentle Art of Fake, volume curato da Tommaso Casini e Laura Lombardi che raccoglie contributi di artisti e studiosi internazionali sul tema del falso nell’arte che coinvolge, tuttavia, anche altri aspetti della comunicazione e dei “visual studies”. La complessa e sfumata intersezione tra autenticità, falso, copia e riproduzione caratterizza gli ultimi decenni investendo ogni ambito della cultura e della società. 

Protagonista del secondo incontro, il 20 gennaio 2022 alle ore 18.30 è Civita di Bagnoregio e la sua storia, ripercorsa nel volume di Giovanni Attili per Quodlibet. La cittadina dell'Alto Lazio pulsa nel movimento inesorabile del divenire e della metamorfosi. È la natura della sua terra martoriata: crolli e ricostruzioni, abbandoni e ripopolamenti, legami vitali che si strappano e nuove relazioni che si annodano. Un volume che punta il dito contro la mercificazione dei centri storici con bella prefazione di Giorgio Agamben.

Winter Tales si chiuderà il 3 febbraio 2022 alle ore 21.00 con un appuntamento doppio sulla strage di Ustica che a quarant'anni di distanza cerca ancora risposte. Due volumi, Il segno di Ustica. L'eccezionale percorso artistico nato dalla battaglia per la verità di Andrea Mochi Sismondi e Quello che doveva accadere, libro d'artista di Giovanni Gaggia,prendono in esame il rapportotra la tragedia consumatasi nel 1980 e le relazioni instaurate con gli artisti e il mondo dell’arte che a questa strage ha sempre prestato attenzione.

Tutti gli incontri sono a ingresso libero e in ottemperanza alle vigenti normative anti-covid.
È richiesto il green-pass o certificazione equipollente.

Per ulteriori informazioni: www.libreriabrac.net