Home > Webzine > Lettura > "Biblioteche Domestiche", incontro con il fotografo Mauro Cenci alle Oblate di Firenze
sabato 25 marzo 2023

"Biblioteche Domestiche", incontro con il fotografo Mauro Cenci alle Oblate di Firenze

17-12-2022

Il libro "Biblioteche Domestiche" del fotografo Mauro Cenci (Metilene Edizioni, 2022) verrà presentato sabato 17 dicembre 2022 alle ore 10.30 negli spazi della Biblioteca delle Oblate di Firenze (via dell'Oriuolo, 24). Dopo i saluti del Sindaco di Firenze Dario Nardella, interverranno Sergio Givone filosofo e accademico, Alessandro Pagnini, filosofo e presidente della Fondazione Francis Bacon, Sergio Risaliti direttore del Museo Novecento di Firenze. Alla presenza dell’autore e dell’editore.

Biblioteche Domestiche apre ai lettori, attraverso l’esplorazione fotografica di Mauro Cenci, 35 biblioteche private di altrettanti intellettuali, artisti e professionisti. Grazie a un racconto intimo, composito ed armonico realizzato dall’autore, questo libro trascina il lettore dentro una quotidianità che è anche storia personale e racconto meravigliato. Un viaggio visivo e dell’anima che apre le porte a ogni piccolo dettaglio di questi spazi: non solo i dorsi dei libri, i loro titoli, la loro disposizione, ma anche le fotografie, i quadri e gli oggetti che li arredano. Un esercizio di esplorazione di vite altrui, attraverso quei microcosmi iconici che sono le biblioteche private di intellettuali, artisti e professionisti del nostro tempo.

Il libro, bilingue (contiene al suo interno anche la versione in lingua inglese), è un’iniziativa della Fondazione Francis Bacon, centro di storia e filosofia delle scienze e della cultura.

È un libro che parla di libri, di librerie e di lettori, evidenziando il legame tra i luoghi, i libri e coloro che, pur non comparendo mai nelle foto, abitano quotidianamente quegli spazi. Si tratta di veri e propri “ritratti” dove il fotografo, ponendosi come osservatore discreto, ci permette di entrare in questi intimi microcosmi e capire qualcosa di più sui libri e sulle persone a cui appartengono. Ogni dettaglio è l’inizio di una storia: dall’architettura agli arredi, dagli oggetti personali (testimonianze private e segrete) alle costole dei volumi, spesso la storia di una vita. Nel volume sono presentate 35 biblioteche, tra cui quella di Paolo Barbaro, Sergio Caruso, Sergio Givone, Dora Liscia Bemporad, Lara-Vinca Masini, Alessandro Pagnini, David Palterer, Daniela Tartaglia, Luigi Zangheri ....

Nell’ambito delle molteplici iniziative relative al patto per la lettura. Scrive Pagnini nell’introduzione: “la Fondazione ha voluto interpretare in linea coi suoi progetti e “adottare”, come una sorta di epigrafe in immagine, l’idea espressa da Mauro Cenci in questo libro: non c’è educazione che non parta dalla percezione (nel senso dell’estesiologia prima che dell’estetica), che non dia fiducia e non richieda attenzione senza dare un compiacimento ai sensi e senza destare curiosità. Lo sguardo del fotografo dentro le nostre case, pieno di meraviglia, per nulla indiscreto, e la bellezza dell’esito di questo libro hanno fatto capire a molti di noi che spesso le cose più familiari e care le guardiamo e le sentiamo, ma forse le vedono gli altri, meglio se disincantati e un po’ ‘poeti’.”

Mauro Cenci, nato a Fucecchio, inizia a fotografare casualmente nel 1967. Fino al 2009 lavora nell’ ambito commerciale del design collaborando con realtà come Molteni e Vitra. A partire da quell’ anno, si dedica sistematicamente alla fotografia. La ricerca sulle Biblioteche domestiche, di cui qui è pubblicato lo stato attuale ed è da considerare ancora aperta, è stata esposta nella sede fiorentina della Regione Toscana, a Palazzo del Pegaso, nel 2022.

La Fondazione Francis Bacon è un centro di storia e filosofia delle scienze e della cultura nata per approfondire e sviluppare filoni di ricerca cruciali dal punto di vista non solo storico e filosofico ma anche politico, economico e sociale. La Fondazione Francis Bacon (il neonato “centro di storia e filosofia delle scienze e della cultura”) ha tra i suoi obiettivi per gli anni a venire quello di sostenere una scuola di alta formazione su “Epistemologia dell’educazione e scienza della lettura”, rivolto alla cittadinanza e ai docenti di scuola di ogni ordine e grado. La Fondazione si propone anche di individuare spazi pubblici e privati per la promozione della lettura di qualità e per la sensibilizzazione ai problemi della conservazione del libro e ai problemi dell’editoria.

Metilene è una casa editrice indipendente fondata nel 2021, con base a Pistoia, che si occupa principalmente di arte, storia e natura, pubblicando libri con uno sguardo rivolto sia all’attualità ma anche alla tradizione. Ogni libro è concepito come un piccolo mondo da esplorare, prima con gli autori e poi con i lettori, tenendo sempre in considerazione la responsabilità nei confronti delle nuove generazioni.

Per maggiori informazioni: www.metilene-edizioni.it