Città di Firenze
Home > Webzine > Lettura > "Magistrate finalmente", incontro con Eliana Di Caro al Gabinetto Vieusseux di Firenze
lunedì 27 maggio 2024

"Magistrate finalmente", incontro con Eliana Di Caro al Gabinetto Vieusseux di Firenze

29-11-2023

Per la rassegna “Donne di troppo” del Gabinetto Vieusseux mercoledì 29 novembre 2023, alle ore 17.30, nella Sala Ferri di Palazzo Strozzi, Eliana Di Caro, giornalista al supplemento domenicale di cultura del «Sole 24 Ore», sarà in dialogo con Mauro Campus, Christine von Borries e Irene Stolzi, per parlare del suo libro Magistrate finalmente. Le prime giudici d’Italia (Il Mulino, 2023). 

A sessant’anni dalla legge che aprì le porte della magistratura alle donne, affondiamo lo sguardo nelle storie delle otto vincitrici del primo concorso. La fotografia di un’Italia che faticosamente cambiava volto. Graziana Calcagno, Emilia Capelli, Raffaella d’Antonio, Giulia De Marco, Letizia De Martino, Annunziata Izzo, Ada Lepore, Gabriella Luccioli sono le «temerarie» vincitrici del primo concorso che, nel 1963, aprì le porte della magistratura alle donne: figure d’eccellenza, sconosciute ai più, che si misero in gioco sfidando il pregiudizio maschilista fortemente radicato in ambito giudiziario. Nel seguirne il percorso biografico e professionale – ricostruito attraverso documenti e testimonianze di discendenti e colleghi – ci si addentra in un’Italia caratterizzata da profondi mutamenti sociali e culturali, in una storia che è corale e individuale.

Eliana Di Caro, dal 2000 giornalista al «Sole 24 Ore», è al supplemento domenicale di cultura dal 2012. Fa parte del gruppo Controparola, fondato da Dacia Maraini nel 1992, con il quale ha pubblicato contributi per «Donne della Repubblica» (2016), «Donne nel Sessantotto» (2018), «Donne al futuro» (2021), tutti editi dal Mulino. È autrice di «Andare per Matera e la Basilicata» (Il Mulino, 2019), «Le vittoriose. Storie di donne tenaci» (Il Sole 24 Ore, 2020) e «Le madri della Costituzione» (Il Sole 24 Ore, 2021).

Ingresso libero fino ad esaurimento posti.

Per maggiori informazioni: www.vieusseux.it