Città di Firenze
Home > Webzine > Lettura > "La regola di Nora", incontro con Chiara Ingrosso alla Libreria Feltrinelli Firenze
domenica 21 luglio 2024

"La regola di Nora", incontro con Chiara Ingrosso alla Libreria Feltrinelli Firenze

25-03-2024

Lunedì 25 marzo 2024, alle ore 18.00, alla Libreria Feltrinelli Firenze (piazza Repubblica, 26r), Chiara Ingrosso presenterà "La regola di Nora" (SEM). Evento nell’ambito del focus sulla narrative “gialla” dal titolo Quanti misteri puoi risolvere in sei settimane?. Interviene Carolina Natoli.

Un romanzo implacabile e magnetico, capace di trasformare uno dei più sconvolgenti casi di cronaca di questi anni in un viaggio senza ritorno negli abissi dell’istinto omicida. Il romanzo di Chiara Ingrosso ha inaugurato la collana Italian Tabloid. Le storie d’Italia attraverso la lente del crimine. Un progetto crossmediale lanciato da serie podcast prodotte e promosse da un grande media partner e un accordo con uno dei maggiori produttori italiani. Un nuovo modo di raccontare il true crime, pensato per lo sviluppo audiovisivo.

La Storia
Nora Lopez ha trentatré anni, un lavoro di quelli che tolgono il fiato, troppi fantasmi nella testa e un’unica regola. Fa l’inviata per una popolare trasmissione di Nera, coltiva un’ossessione per il crimine violento e possiede un fiuto eccezionale con cui riesce a comprendere la psicologia di vittime e carnefici. Soprattutto, quella dei carnefici. Nora, infatti, è un’assassina, almeno in teoria. E nella sua immaginazione ha ucciso migliaia di volte, perdendosi in fantasie tanto vivide da sembrare vere. Per non oltrepassare la linea d’ombra, si è data una regola: conoscere se stessa e non saltare mai gli appuntamenti con la dottoressa Q, la terapista presso cui è in cura. La vita di Nora scorre così, finché a Lecce, nel profondo Sudest, qualcuno ammazza due giovani fidanzati. Per la giornalista, quel crimine, consumato nella città in cui è cresciuta, è una chiamata. Questa volta dovrà vedersela con le ombre del passato e chiudere conti lasciati in sospeso. Chiara Ingrosso lascia che l’affabulazione della fiction investa la cruda realtà di fatti, trasfigurandoli nell’esplorazione di un dolore assoluto, di una solitudine senza confini, di una mente che ruota intorno a un unico imperativo: uccidere. Un romanzo implacabile e magnetico, capace di trasformare uno dei più sconvolgenti casi di cronaca di questi anni in un viaggio senza ritorno negli abissi dell’istinto omicida.

Il Fatto
Il delitto su cui il personaggio di Nora Lopez si trova a indagare è un fatto di sangue realmente accaduto. La sera del 21 settembre 2020, a Lecce, Daniele De Santis ed Eleonora Manta, due fidanzati sulla trentina, vengono massacrati con settantanove coltellate nella lora casa di via Montello. La porta dell’appartamento non presentava segni di effrazione e l’assassino doveva essere in possesso delle chiavi. Per il duplice omicidio verrà condannato all’ergastolo il ventiduenne Antonio De Marco, ex-coinquilino di De Santis. Il caso ha avuto notevole eco mediatica per le ragioni che hanno spinto il giovane a uccidere. Vittima di una solitudine incolmabile, incapace di stringere relazioni di amore o amicizia, perso in un mondo di fantasie violente, Antonio De Marco dichiarerà di aver ucciso perché trovava intollerabile la felicità di Eleonora e Daniele.

Chiara Ingrosso collabora con la trasmissione Quarto Grado e si è occupata di importanti casi di cronaca tra cui l’omicidio Varani, il giallo di Serena Mollicone e la scomparsa di Liliana Resinovich. Nei prossimi mesi condurrà su Crime + Investigation il programma Pagato per uccidere. È stata tra le principali fonti che hanno ispirato il lavoro documentario di Nicola Lagioia per la stesura de La città dei vivi e la realizzazione dell’omonimo podcast.

Per maggiori informazioni: www.lafeltrinelli.it