Home > Webzine > Musica > Firenze Suona Contemporanea chiude con la maratona-concerto "Flash Fluxus!"
venerdì 22 novembre 2019

Firenze Suona Contemporanea chiude con la maratona-concerto "Flash Fluxus!"

27-09-2019

L'undicesima edizione di Firenze Suona Contemporanea2019 chiude con una maratona-concerto dedicata al movimento Fluxus da titolo "Flash Fluxus!". Venerdì 27 settembre, dalle 18 alle 22, al Museo Novecento Firenze, i musicisti del FLAME ENSEMBLE, oltre a vari ospiti quali il pianista Vincenzo Pasquariello, Chiara Saccone, attori e performer, realizzeranno un vero e proprio omaggio a Fluxus, presentandone varie installazioni, performance, musiche e poesie.

Diversi saranno gli omaggi a John Cage, tra cui “Radio Music”, “Cheap Imitation” e le "Sonate & Interludes" per pianoforte preparato. Di Yōko Ono oltre ad “Apple” verrà riproposta la celebre “Cut Piece”, performance durante la quale l’artista, seduta al centro di una stanza, permetteva al pubblico di tagliare a brandelli i propri vestiti con un paio di forbici.

L’artista Simona Lotti presenterà invece un omaggio alla figura di Robert Filliou attraverso una improvvisazione per lancio di dadi e pianoforte.

Immancabilmente presente nella serata anche l’omaggio a Giuseppe Chiari della pianista Chiara Saccone che interpreterà "Gesti sul piano" (1962) e "Metodo per suonare il pianoforte" (1964). "Gesti sul Piano" rappresenta una delle esperienze fondamentali nella sua vita di compositore e performer, l'esecuzione libera e sempre diversa dei suoi Gesti lo accompagnerà tutta la vita. Chiari si libera dal pentagramma e sviluppa un nuovo approccio alla tastiera. L'attenzione del compositore e del performer si focalizza sulla cura dei movimenti, che sono descritti minuziosamente. Il suono è la naturale conseguenza del gesto. "Gesti sul Piano" fu eseguito nel 1962 da Frederic Rzewski al Fluxus internationale Festspiele neuester Musik di Wisbaden.

Di George Maciunas – tra gli ideatori e fondatori del movimento – saranno invece rimesse in scena le performance "Piano piece No.10” (1962), durante la quale un pianoforte viene interamente dipinto con vernice bianca e "Piano piece No. 13” (1962), dove il musicista, armato di chiodi e martello, inchioda i tasti della tastiera del pianoforte, iniziando dalla nota più bassa fino a risalire a quella più alta e distruggendo per sempre lo strumento.

Se questa maratona, da un lato, costringe gli interpreti, FLAME Ensemble, a una performance continua di quattro ore, dall'altro permette al pubblico di ribellarsi al suo ruolo di ascoltatore passivo, nelle intenzioni del movimento americano, infatti, il pubblico è invitato a partecipare attivamente alle performance, ed è libero di vagare fra lo spazio museale in cerca degli eventi più nascosti e imprevedibili, mischiandosi ai performer nel declamare alcune poesie di George Brecht, intervenendo durante una “Silent Conference” a cura di Gregorio Nardi, o leggendo una delle “90 Indeterminacy stories” di John Cage.

Parteciperanno inoltre (in ordine casuale): Roberto Fabbriciani, Andrea Cavallari, Gregorio Nardi, Luisa Valeria Carpignano, Michele Greco, Veronica Del Signore, Ilaria Ippoliti, Camilla Laschi, Emanuela Del Signore, Francesco Recami, Chiara Saccone, Zeno Cavallari, Serena Becagli, Simona Lotti, Valentina Ferrari, ... e molti altri!

Firenze Suona Contemporanea2019 è realizzato nell’ambito dell’Estate Fiorentina, in collaborazione con Museo Novecento, Fondazione Berengo, ASF Ltd London, Flame Ensemble, Museo Marino Marini e Manifattura Tabacchi.

Firenze Suona Contemporanea2019        
Il Giardino Monocromatico
Direzione artistica: Andrea Cavallari

Flash FLUXUS! Maratona concerto in stile FLUXUS
Museo Novecento
Piazza Santa Maria Novella 10, Firenze
Dalle 18:00 alle 22:00

Per ulteriori informazioni:

festival@firenzesuonacontemporanea.it

info@flamensemble.com

www.firenzesuonacontemporanea.it