Home > Webzine > Musica > Festival au Désert Firenze: Oumou Sangaré in concerto al Teatro Puccini
mercoledì 30 novembre 2022

Festival au Désert Firenze: Oumou Sangaré in concerto al Teatro Puccini

23-09-2022
Venerdì 23 settembre 2022, alle ore 21.00, uno dei grandi nomi della costellazione musicale del Mali e figura di rilievo della musica africana, Oumou Sangaré torna in Italia per un appuntamento speciale nell’ambito del Festival au Désert Firenze al Teatro Puccini, in via delle Cascine 41. L’artista, conosciuta anche per il suo impegno in difesa dei diritti delle donne, porta la sua nuova musica, tra cui l’album "Timbuktu" uscito ad aprile per World Circuit/BMG.

Sangaré è famosa in tutto il mondo per la sua musica vibrante e potente, che spesso contiene messaggi rivoluzionari su temi come tradizione e povertà. Dall’uscita del suo album di debutto “Moussoulou” nel 1989, la cantante maliana non si è mai fermata. Tra le tappe più importanti del suo ricco e fruttuoso viaggio troviamo alcune delle registrazioni più importanti nella storia della musica africana contemporanea: “Ko Sira” (1993), “Worotan” (1996) e “Seya” (2009), nominato per un Grammy Award. Contando tra i suoi fan artisti del calibro di Alicia Keys, Aya Nakamura e Beyoncé, che ha campionato il classico “Diaraby Nene” per la colonna sonora del film “Il Re Leone” del 2019, Sangaré ha da tempo superato le barriere che separano i continenti e gli stili musicali.

Timbuktu è l’ultimo atto di una epopea musicale senza precedenti che consacra un’artista nata nei quartieri poveri di Bamako e diventata una musicista di fama mondiale. L’album intreccia intime connessioni sonore tra gli strumenti tradizionali dell’Africa occidentale e quelli legati alla storia del blues, in particolare il kamele n’goni e i suoi lontani eredi, il dobro e la slide guitar. I testi, profondi e poetici, esprimono i pensieri di Sangaré sui misteri indecifrabili dell’esistenza, sulla difficile situazione che il suo paese sta attraversando o sulla condizione generale della donna africana, a testimonianza del suo impegno anche come attivista.

La musica è dentro di me, dichiara Oumou. Senza di essa non sono niente e niente può portarmela via! Ho messo la mia vita in questo disco, tutta la mia vita, questa vita in cui ho conosciuto la fame, l’umiliazione della povertà e della paura, e da cui oggi traggo gloria.

Il Festival au Désert Firenze è il progetto musicale multiculturale che dal 2010 ha realizzato una rete per la creazione contemporanea tra Africa, Mediterraneo ed Europa, a partire dalla collaborazione tra il Festival au Désert di Essakane (Mali) e la Fondazione Fabbrica Europa. Il festival ospiterà i grandi nomi della musica del mondo per far conoscere il meglio della world music attuale, in particolare da Mali, Nord Africa, Mediterraneo e Medio Oriente, in dialogo aperto con gli ambasciatori del “nomadismo” artistico di tutto il mondo, in una concezione da declinare nel senso più ampio del termine e della provenienza culturale e geografica.

Il Festival au Désert Firenze nasce con l'esigenza di avvicinare la cittadinanza e le comunità dei quartieri in cui si svolge alle culture contemporanee di tutto il mondo, attraverso la musica, l'incontro e la conoscenza, a partire da una narrazione sul continente africano e sui popoli del Mediterraneo che superi gli stereotipi. Fin dalle prime edizioni, l'aver messo in relazione i suoni e i ritmi di culture africane e Mediterranee con la musica classica, il jazz e la musica elettronica, ha aperto nel tempo l'interesse di persone attente e curiose, ribaltando l'idea spesso parziale di un mondo musicale istintivo e primordiale. L'alto profilo artistico dei musicisti coinvolti ha permesso di far conoscere un panorama ricco di sfumature e di artisti tecnicamente eccelsi e stilisticamente raffinati che hanno potuto lavorare a una commistione tra generi capace di formare un pubblico sempre crescente, ben equilibrato tra giovani e adulti, in cerca di proposte inusuali e autentiche che avessero anche un forte messaggio di rispetto, accoglienza, conoscenza e convivenza tra culture diverse.

Per maggiori informazioni: www.fabbricaeuropa.net  - https://www.facebook.com/festival.desert.firenze/