Home > Webzine > Teatro & Danza > La democrazia del corpo: Mariangela Gualtieri e Stefano Aiolli a Cango
martedì 18 giugno 2019

La democrazia del corpo: Mariangela Gualtieri e Stefano Aiolli a Cango

26-11-2018
"Vedo ancora una piccola porta" è il primo studio del nuovo rito sonoro di e con Mariangela Gualtieri, accompagnata dal compositore e musicista fiorentino Stefano Aiolli al violoncello e voce, che arriva lunedì 26 novembre alle ore 21.00 in anteprima a Cango (via Santa Maria, 25).

Due poemetti aprono e chiudono questo rito sonoro: Sermone ai cuccioli della mia specie, esortazione a chiunque abbia cura dell'infanzia, e Dai dormiveglia del sangue, riflessione ardente intorno al formarsi di una vocazione poetica. Al centro il canto sulla natura, poesie d’amore, paesaggi interiori brevi come haiku.
La musica e il canto di Aiolli prendono spunto da musiche classiche e contemporanee e da improvvisazioni, sempre in attento in dialogo col silenzio e con la nuda voce recitante.
Il titolo significa mai smettere, neppure nel più terrificante scenario, di vedere la piccola porta dalla quale la bellezza visibile e invisibile continua a chiamarci, a ridestarci.
A Cango la prima tappa di un debutto che avverrà nella stagione prossima.

«Amo chiamare questo dare voce al verso, rito sonoro - ha scritto Mariangela Gualtieri - perché mi pare che la poesia attui la propria energia massima proprio in questa formula, lì dove una voce la modula e una comunità provvisoria la accoglie in un ascolto teso: allora i simboli parole vengono ricaricati, rinnovati, tirati via dal logorio che li ha depotenziati, e tornano a noi col loro sollievo. Ed è rito sonoro perché anche il silenzio ha una sua parte fondamentale, il silenzio fra le parole, il respiro di chi ascolta, l’ispirazione del dire che tenta di riscrivere al presente, l’ispirazione dell’ascoltare».

L'incontro fa parte del Festival “La democrazia del corpo” che intende aprire degli spazi di riflessione e di vissuto sull’esperienza del corpo. Il programma assume dunque l’aspetto di un cammino dove lo spettatore, insieme agli artisti, intraprende un viaggio di sensibilizzazione. Cango, lo spazio in via Santa Maria, accoglierà spettacoli, performance e pratiche che saranno messe in relazione con alcuni territori di Firenze che in questi ultimi anni hanno assunto una funzione di ricamo e di rigenerazione di energie creative: PIA Palazzina Indiano Arte, il nuovo spazio nel Parco delle Cascine dove continueranno a sviluppare percorsi ed esperienze sulla relazione tra l’uomo e la natura; Cantieri Culturali Isolotto, con la Galleria Isolotto/Spazio d’arte, dove saranno proposte esposizioni e modi “artigianali” di rigenerare i luoghi e il territorio. Le residenze degli artisti rappresentano dunque quel tempo dell’abitare dove è possibile scambiare pratiche, spettacoli, luoghi e performance pensati appositamente per gli spazi del festival.

Ingresso: 12€ / 10€.

Prenotazioni: tel. 055 2280525 biglietteria@virgiliosieni.it  
Info: www.virgiliosieni.it