Home > Webzine > Teatro & Danza > "Giuda", le coreografie di Michele Di Stefano e le danze di Biagio Caravano al Cango
venerdì 15 novembre 2019

"Giuda", le coreografie di Michele Di Stefano e le danze di Biagio Caravano al Cango

25-10-2019
Venerdì 25 e sabato 26 ottobre 2019 alle ore 21.00 al Cango di Firenze (via Santa Maria 25), nell'ambito de La Democrazia del Corpo di Virgilio Sieni, la produzione MK presenta "Giuda" lo spettacolo del coreografo Michele Di Stefano. Originariamente commissionato nel 2010  per l'attore Giovanni Franzoni da Antonio Latella, direttore artistico di una stagione dedicata al tema del Fondamentalismo al Nuovo Teatro Nuovo di Napoli, Giuda viene riallestito nel 2014 all'ICI Berlin Institute for Cultural Inquiry per Biagio Caravano, performer storico di tutti gli spettacoli di mk.

Giuda sprofonda nella condanna della ripetizione con la misteriosa consapevolezza dell’iniziato; il performer rimane sospeso in questa condizione, aggrappato al momento che precede ogni azione. Come un portiere nello spogliatoio prima della partita, prefigura ciò che il suo corpo dovrà compiere. Attraverso l’ascolto in cuffia di un paesaggio sonoro che sembra anticipare, sottolineare o irridere le azioni del performer, il pubblico è testimone di una lotta contro il tempo, quel tempo che ha in serbo per il protagonista un percorso già scritto, vissuto in un silenzio assoluto. Lo spettatore è invece immerso in universi acustici che sovrastano la visione e la caricano di assonanze quasi cinematografiche. Il suono é il legame privilegiato tra l’azione e il suo intendimento. Il carattere solitario dell’ascolto diviene un’esperienza intima ma collettiva, immersiva e realistica.

Attraverso l'ascolto di un paesaggio sonoro che sembra anticipare, sottolineare o irridere  le azioni del performer, il pubblico è testimone di una lotta contro il tempo, quel tempo  che ha in serbo per il protagonista un percorso già scritto, vissuto in un silenzio assoluto. Lo spettatore  è invece  immerso nella musica  che sovrasta  la visione e carica  di assonanze quasi cinematografiche.
Il pubblico ascolta in cuffia  degli universi  acustici olofonici, a tratti iperrealistici,  a tratti invece astratti ed evocativi di un altrove o di una memoria  o di una dimensione onirica  privata e collettiva. Il suono  è il legame privilegiato  tra l'azione e il suo intendimento. Il carattere solitario dell'ascolto  in cuffia, attraverso un sistema complesso  di registrazioni binaurali, diviene un'esperienza intima ma collettiva, immersiva e realistica.

Spettacolo con Biagio Caravano, musica e audio di Lorenzo Bianchi Hoesch, light design di Roberto Cafaggini, tecnica Davide Clementi, organizzazione di Carlotta Garlanda. Prodotto da mk 2014 in collaborazione con LEM International – Silentsystem con il riallestimento della performance Giuda. Una produzione mk 2010 Nuovo Teatro Nuovo / Fondazione Campania dei Festival / Napoli Teatro Festival Italia in collaborazione con Teatro Stabile Napoli in collaborazione con Festival MilanOltre e il contributo MIBACT.

Biglietti per lo spettacolo  € 12 intero / € 10 ridotto
Prenotazione consigliata al n. 055 2280525 

Michele Di Stefano nei giorni di residenza a Cango conduce Bermudas_lab, un workshop per danzatori e cittadini, la cui fase di creazione è prevista per giovedì 24 e venerdì 25 ottobre con orario 10.00 - 14.00 (pausa inclusa).
Bermudas_lab, per la seconda volta a CanGo, vuole testare la permeabilità della coreografia al mondo esterno e l’efficacia relazionale delle informazioni corporee condivise dai performer di MK. Il laboratorio è un luogo di condivisione, aperto alla partecipazione di chiunque voglia assaporare dall’interno il flusso incessante di movimento che caratterizza lo spettacolo: le persone desiderose di partecipare vengono istruite sulle semplici regole necessarie per dialogare immediatamente con la complessità indivenire del sistema e dinventarne dall’interno lo sviluppo e la durata, in sessioni sempre più lunghe e articolate. 

Per maggiori informazioni: www.virgiliosieni.it 

VSC