Home > Webzine > Teatro & Danza > Vittorio Sgarbi porta in scena la Superstar del Rinascimento al TuscanyHall di Firenze
sabato 25 gennaio 2020

Vittorio Sgarbi porta in scena la Superstar del Rinascimento al TuscanyHall di Firenze

29-11-2019
Venerdì 29 novembre 2019, alle ore 21.00, al TuscanyHall di Firenze (Via Fabrizio De André) sarà in scena lo spettacolo "Vittorio Sgarbi - Leonardo".

Le magistrali performance di Sgarbi han fin qui dimostrato come, artisti antecedenti il nostro secolo abbiano fortemente inciso il modo di percepire il quotidiano in cui siamo immersi. Dunque con il passo successivo non si poteva che alzare il tiro, e così tenteremo di svelare un enigma su cui l’umanità si è da sempre interrogata, ecco quindi il terzo percorso approdare a Leonardo di ser Piero da Vinci (1452/1519), di cui proprio nel 2019 ricorreranno le celebrazioni dal cinquecentenario della morte, e con cui attraverso questo spettacolare “Leonardo” ne anticipiamo per nostro conto le celebrazioni. Leonardo ingegnere, pittore, scienziato, talento universale dal Rinascimento giunto a noi, ha lasciato un corpus infinito di opere da studiare, ammirare, e su cui tornare a riflettere ed emozionarsi, ci saranno sicuramente Monna Lisa in compagnia dell’Ultima Cena, e ogni aereo ingegno che il genio di Leonardo studiò, fino a spingersi alla tensione del volare. Proprio un altro viaggio, con tempi e modalità sorprendenti, con il lavoro minuzioso delle trame composte e curate da doppiosenso, progetto di Valentino Corvino e Tommaso Arosio dedicato allo studio delle relazioni profonde esistenti tra suono e immagine, dove linguaggi, tecnologie e immaginari vengono rielaborati e messi alla prova nello sviluppo di opere sceniche, performance ed installazioni; e con questa misurata miscela esplosiva, ecco a voi lo spettacolare enigma di “Leonardo” rivelato!

Vittorio Sgarbi porta in scena la Superstar del Rinascimento, una spregiudicata indagine sulle iperboliche imprese dell’anarchico esploratore col vezzo dell’arte e la tensione al volo. L’abilità dell’associazione insolita del critico si accorda con la poliedrica irrequietezza del genio; l’anti-convenzionalità con l’anticonformismo del misterioso dandy. La conoscenza diventa riconoscimento nel districare i segni che la popolarità ha sovrapposto ai significati di un mito di portata universale. Musiche composte ed eseguite dal vivo da Valentino Corvino. Elaborazioni visive e scenografia video di Tommaso Arosio.

Per ulteriori informazioni: www.tuscanyhall.it