Home > Webzine > Teatro & Danza > I dialoghi del Maggio: incontro su "Madama Butterfly" alla Biblioteca delle Oblate di Firenze
mercoledì 19 gennaio 2022

I dialoghi del Maggio: incontro su "Madama Butterfly" alla Biblioteca delle Oblate di Firenze

06-12-2021
Lunedì 6 dicembre 2021, alle ore 17.30, proseguono nella Sala conferenze Sibilla Aleramo della Biblioteca delle Oblate di Firenze (Via dell'Oriuolo, 24) "I dialoghi del Maggio", gli incontri per approfondire alcune delle opere liriche in scena al Teatro del Maggio Musicale Fiorentino. Intervengono il direttore d'orchestra Francesco Ivan Ciampa e la regista Chiara Muti per parlare della "Madama Butterfly" di Giacomo Puccini, in programma dal 9 al 19 dicembre 2021 al Teatro del Maggio.

Dopo i successi di Manon Lescaut, La bohème e Tosca, per Puccini pare giunto il momento di conquistare anche il tempio della lirica italiana. Il soggetto di Madama Butterfly - opera che debutta con un iniziale insuccesso al Teatro alla Scala il 17 febbraio 1904 - lo aveva scelto lui stesso dopo aver assistito a Londra a un dramma analogo di David Belasco, basato su una novella di John Luther Long. La storia della giovane geisha sedotta e abbandonata da un ufficiale della marina americana aveva immediatamente colpito la sua immaginazione. Affiancato dal collaudato tandem dei librettisti Illica e Giacosa, Puccini decise di concentrare l’opera sulla figura di Cio-Cio-San, realizzando un vero e proprio monodramma che ne segue le evoluzioni psicologiche dall’iniziale e disarmante ingenuità alla tragica ed eroica rassegnazione finale. Madama Butterfly è un dramma individuale ma è anche emblema di mondi e culture diametralmente opposti: da un lato la docile ma al tempo stesso risoluta geisha, che pagherà a prezzo della vita l’errore di essersi innamorata di un uomo estraneo alla sua tradizione di appartenenza, e dall’altro lo yankee Pinkerton, il cinico avventuriero incapace di provare emozioni reali e dedito unicamente al compiacimento delle proprie passioni. Seppur contrapposti nel dramma, Oriente e Occidente risultano perfettamente combinati nella musica che è ricchissima di contaminazioni eterogenee: sonorità orientali abilmente ricreate con l’adozione di melodie tradizionali giapponesi, scale pentafoniche ed esatonali, combinazioni timbriche raffinatissime ma anche elementi compositivi della tradizione musicale occidentale (come il fugato o il Leitmotiv, ad esempio, o la citazione diretta dell’inno americano).

La partecipazione è gratuita su prenotazione contattando la Biblioteca al numero 055 2616523 oppure scrivendo a bibliotecadelleoblate@comune.fi.it 

Per entrare in biblioteca e partecipare agli incontri è necessario presentare la Certificazione verde Covid-19 (Green Pass) e un documento di identità. Non è richiesto a bambini con età inferiore a 12 anni e ai soggetti esenti su base di idonea specifica certificazione medica. Per permettere le operazioni di registrazione all'iniziativa si richiede di arrivare 15 minuti prima dell'inizio dell'evento. Per accedere alla biblioteca è necessario utilizzare la mascherina protettiva che copra naso e bocca e dopo aver disinfettato le mani con soluzioni idroalcoliche. La mascherina andrà indossata per tutta la durata dell'iniziativa.

Per maggiori informazioni: https://cultura.comune.fi.it