Home > Webzine > Teatro & Danza > "Partecipazione Culturale", trenta iniziative nelle periferie grazie a Fondazione CR Firenze
mercoledì 28 settembre 2022

"Partecipazione Culturale", trenta iniziative nelle periferie grazie a Fondazione CR Firenze

27-07-2022

Dalla musica al teatro, dagli incontri culturali all’arte: sono 30 i progetti e le iniziative culturali che arriveranno nelle periferie di Firenze e dell’area metropolitana, grazie al bando "Partecipazione Culturale". L’iniziativa di Fondazione CR Firenze, che metteva a disposizione 300 mila euro di risorse, centra l’obiettivo di sollecitare la realizzazione di attività in grado di coinvolgere i cittadini e le comunità valorizzando i luoghi della cultura e gli spazi pubblici. Sono state presentate 87 richieste totali, fra queste sono stati selezionati 22 progetti provenienti dai quartieri fiorentini, ad esclusione del centro storico, e 8 dall’area metropolitana estesa, che hanno ricevuto da 5 a 20 mila euro

Fra i progetti che coinvolgeranno trasversalmente i Quartieri di Firenze (ad esclusione del centro storico) e l’area metropolitana, già sostenuto nelle due precedenti edizioni del bando, si ripropone il progetto Fuori Centro – Racconti Urbani, realizzato da Aria Network Culturale in partnership con Fa.R.M. - Fabbrica dei Racconti e della Memoria e InStabile Culture in Movimento, che prevede spettacoli che continueranno per tutto l’inverno, insieme a laboratori, seminari, incontri con le comunità. Ancora il progetto Risonanze Metropolitane, a cura di Teatro Solare, con laboratori e residenze che si allarga dalle Cure, Varlungo e Cento stelle anche a Sesto Fiorentino, Pontassieve, Scandicci, Calenzano e Fiesole. L’Associazione Teatro Puccini propone Cineteatro Tascabile, una rassegna itinerante di 16 proiezioni gratuite a Villa Arrivabene, nel Giardino centro sociale Sorgane, in piazza della Crezia e Piazza 1 maggio. Abbina la musica al teatro e alla lettura la rassegna Musica e Terapia di pace, a cura di ArciTeatro Aps, che partirà a ottobre e durerà fino al prossimo luglio. Sempre a tema musica il progetto del Centro studi Musica e Arte, MusicArte propone concerti per famiglie, laboratori musicali con il coinvolgimento in condizioni di fragilità socio-economica e psicofisica. 

Nel Quartiere 2, nell’area del Parco del Mensola, a cura di Icchè ci vah ci vole, il progetto Qualificare la Partecipazione che coinvolgerà gli anziani e i bambini delle primarie e secondarie in un percorso di capacitazione di competenze civiche. Nel Quartiere 3 al Teatro Reims, grazie all’associazione culturale Loriolo, il progetto “Diamo Voce! per incoraggiare il pubblico delle periferie alla sperimentazione teatrale. Al Circolo Vie Nuove, il progetto Un Classico al mese è dedicato invece alla promozione della lettura grazie alla riscoperta dei grandi romanzi classici. Nel Quartiere 4, a cura di LWCircus onlus, all’ITT Marco Polo, il progetto LWCircus CRI-LivingLabs @Marco Polo  che propone workshop, performance artistiche e installazioni per sensibilizzare all’inclusione e alla sostenibilità. Ancora al Teatro Cantiere Floridia, il progetto Teens. Una nuova rotta dell’Associazione Culturale Murmuris, progetto di educazione alla comprensione del teatro rivolta alle scuole superiori. L’Associazione Lo Schermo dell’Arte, all’Istituto comprensivo Pirandello, nella Galleria dell’Isolotto, propone la terza edizione di Guida immaginaria dell’Isolotto che coinvolge gli alunni e quattro classi della scuola Pirandello. Nei Giardini di Santa Rosa, il progetto Impara l’arte e mettila al… Gasometro!, con eventi, laboratori e installazioni nell’area dell’ex Gasometro. Nel Quartiere 5, nel teatro delle Spiaggie di via del Pesciolino, Spiagge Libere OASI con percorsi formativi per bambini e ragazzi, residenze artistiche e il Periferico Festival, a cura di Teatri d’Imbarco. Stazio Utopia propone alle Piagge e nei borghi storici di Quaracchi, Peretola, Brozzi, La Nave, e nel Centro metropolis e Istituto comprensivo Gandhi, il progetto AMIR4ALL, da aprile a ottobre 203, che comprende un ciclo di attività condotte da mediatori di origine straniera con visite guidate nel quartiere, visite museali, passeggiate, e laboratori nelle scuole. Da settembre a dicembre, a Careggi Teatro e Medicina: sul palcoscenico di Careggi, che metterà in scena spettacoli teatrali che coinvolgeranno i dipendenti, gli utenti dell’ospedale e la popolazione per conoscere il complesso di Careggi non solo come un luogo ‘medico’ ma anche di innovazione ed eccellenza. 

Questa è la terza edizione del bando – afferma Gabriele Gori, Direttore Generale di Fondazione CR Firenze – che ha come obiettivo quello di incoraggiare gli operatori culturali nella realizzazione di attività capaci di attivare la partecipazione della comunità. Grazie alle precedenti edizioni sono stati sostenuti 44 progetti con un investimento di 650 mila euro, che hanno portato al coinvolgimento di ben 23 mila persone. Siamo soddisfatti della risposta avuta anche quest’anno da parte del comparto, che conferma la sua meritevole vivacità del nostro territorio”. 

Per maggiori informazioni: www.fondazionecrfirenze.it