Home > Webzine > Teatro & Danza > "Sandbostel", storytelling sonoro di Fiamma Negri e Giusi Salis alla BiblioteCaNoVa Isolotto
sabato 13 agosto 2022

"Sandbostel", storytelling sonoro di Fiamma Negri e Giusi Salis alla BiblioteCaNoVa Isolotto

04-08-2022
Giovedì 4 agosto 2022, alle ore 18.30, il giardino della BiblioteCaNoVa Isolotto di Firenze, in via Chiusi 4/3 A, ospita "Sandbostel, sabbia grigia con barchette", storytelling sonoro di Fiamma Negri e Giusi Salis, per la regia di Marino Giuseppe Sanchi, con la consulenza alla sonorizzazione di Stefano Bartoli. Lo spettacolo di Fa.R.M Fabbrica dei Racconti e della Memoria fa parte delle iniziative dell'Estate Fiorentina 2022.

Sandbostel, Stalag XB: uno dei campi del sistema concentrazionario nazista durante la Seconda Guerra Mondiale. Qui, dopo l’armistizio dell’8 settembre, furono internati alcuni dei 700.000 militari italiani, che non godevano del trattamento dei prigionieri di guerra. Per loro, considerati traditori, fu coniato lo status di IMI, Internati Militari Italiani. La storia è ispirata a fatti realmente accaduti ed è pressoché sconosciuta, raccontata solo nei memoriali di reduci: Alessandro Natta, Giovannino Guareschi, Gianrico Tedeschi e tanti altri meno noti. Prigionieri con motivazioni e ideali diversi, con dubbi e reazioni profonde, ma con un obiettivo condiviso: far fronte comune per restare umani. E così nasce la “resistenza”: lezioni di storia, teatro, la costruzione della cappella e la messa. E soprattutto “Radio Caterina”, una radio clandestina, una porta sul mondo, le notizie di Radio Londra. E alla fine la grande beffa che coglierà di sorpresa le SS. È una storia di “persone”, non di eroi: l’eroe è una figura irraggiungibile, che al massimo può essere celebrata per le sue doti eccezionali che non tutti pensano di poter avere. È il racconto delle azioni e delle scelte anche coraggiose di “persone” normali, con le loro paure e i loro dubbi. È una storia che arriva da lontano, una storia ricostruita pezzo per pezzo partendo da vaghi racconti di famiglia, da lettere ritrovate dopo 70 anni, esili tracce seguite sulle mappe dell’Europa, nei memoriali, nella Storia, fino ad arrivare a Sandbostel.

La partecipazione è gratuita, per informazioni telefonare al numero 055 710834.

Per maggiori informazioni: https://cultura.comune.fi.it