Home > Webzine > Lavoro in Banca d'Italia: concorsi pubblici per l'assunzione di 76 esperti
mercoledì 20 novembre 2019

Lavoro in Banca d'Italia: concorsi pubblici per l'assunzione di 76 esperti

15-01-2018

La Banca d'Italia ha aperto i concorsi pubblici per titoli ed esami per l'assunzione di 76 esperti con orientamento nelle discipline economico-aziendali, economico-finanziarie, economico-politiche, statistiche e giuridiche così suddivisi:

A. 18 Esperti con orientamento nelle discipline economico-aziendali, da destinare in via prevalente alle attività di vigilanza sul sistema bancario e finanziario, a livello centrale e territoriale, e di risoluzione e gestione delle crisi nonché alle attività di prevenzione del riciclaggio e del finanziamento del terrorismo dell’Unità di Informazione Finanziaria per l’Italia
B. 10 Esperti con orientamento nelle discipline economico-finanziarie, da destinare in via prevalente alle attività connesse con i mercati, i sistemi di pagamento e l’attuazione della politica monetaria
C. 17 Esperti con orientamento nelle discipline giuridiche
D. 15 Esperti con orientamento nelle discipline giuridiche, per le esigenze delle Segreterie tecniche dell’Arbitro Bancario Finanziario, con sede a Milano, Torino, Bologna, Roma, Napoli, Bari e Palermo, e della struttura centrale di coordinamento
E. 10 Esperti con orientamento nelle discipline statistiche
F. 6 Esperti con orientamento nelle discipline economico-politiche, da destinare alle unità di Analisi e ricerca economica territoriale della rete delle Filiali.

Possono partecipare candidati in possesso dei seguenti requisiti:
- Laurea magistrale/specialistica, conseguita con un punteggio di almeno 105/110 o votazione equivalente, in una delle seguenti classi: scienze economico-aziendali (LM-77 o 84/S); scienze dell’economia (LM-56 o 64/S); finanza (LM-16 o 19/S); statistica economica, finanziaria ed attuariale (91/S); scienze statistiche (LM82); scienze statistiche attuariali e finanziarie (LM-83); ingegneria gestionale (LM-31 o 34/S); matematica (LM-40 o 45/S); fisica (LM-17 o 20/S); giurisprudenza (LMG-01 o 22/S); relazioni internazionali (LM-52 o 60/S); scienze della politica (LM-62 o 70/S); altra laurea equiparata ad uno dei suddetti titoli oppurediploma di laurea di “vecchio ordinamento”, conseguito con un punteggio di almeno 105/110 o votazione equivalente, in una delle seguenti discipline: economia e commercio; economia politica; statistica; matematica; fisica; giurisprudenza; scienze politiche; scienze dell’amministrazione; scienze internazionali e diplomatiche; scienze strategiche; altra laurea a esso equiparata o equipollente per legge;
- maggiore età;
- Cittadinanza italiana o di un altro Stato membro dell’Unione Europea ovvero altra cittadinanza secondo quanto previsto dall’art. 38 del D.lgs. 165/2001;
- idoneità fisica alle mansioni;
- godimento dei diritti civili e politici, anche nello Stato di appartenenza o di provenienza;
- non aver tenuto comportamenti incompatibili con le funzioni da svolgere nell’Istituto;
- adeguata conoscenza della lingua italiana (solo per gli stranieri).

La domanda deve essere presentata entro le ore 16.00 del 5 febbraio 2018 utilizzando esclusivamente l’applicazione disponibile sul sito dedicato. È consentita la partecipazione ad uno solo dei concorsi. Se un candidato avanza domanda di partecipazione per più di un concorso, la Banca d’Italia prende in considerazione l’ultima candidatura presentata in ordine di tempo. 

Bando e maggiori informazioni su: www.bancaditalia.it