Home > Webzine > 500 studenti invadono Palazzo Vecchio per la Cerimonia di consegna Diplomi di Baccalaurèat
venerdì 22 novembre 2019

500 studenti invadono Palazzo Vecchio per la Cerimonia di consegna Diplomi di Baccalaurèat

23-05-2018
Una grande festa, ma anche un importante riconoscimento scolastico nella cerimonia che ha riunito circa 500 studenti provenienti da 28 istituti di tutta la Toscana. Un luogo altrettanto maestoso e ricco di storia come il Salone dei Cinquecento in Palazzo Vecchio ha fatto da cornice a questa celebrazione, accogliendo i ragazzi con i loro insegnanti e alcune importanti personalità che sono intervenute.

Presenti durante la consegna dei Diplomi la vicesindaca e assessora all'educazione Cristina Giachi, l'assessore regionale Cristina Grieco, il direttore dell'ufficio scolastico regionale Domenico Petruzzo, il console onorario di Francia a Firenze Isabelle Mallez. Tutti hanno ricordato l'importanza di una competenza linguistica nell'ambito lavorativo e nella carriera a livello internazionale, si sono complimentati per l'impegno e la tenacia degli alunni che hanno sostenuto gli Esami di Stato relativi al diploma binazionale italo-francese "EsaBac" nell'anno scolastico 2016/2017.

Esabac è un acronimo che nasce dall'unione di "Esame di Stato" e "Baccalauréat" ed identifica un percorso bi-nazionale di studi secondari che si realizza negli ultimi tre anni delle superiori. A seguito di un percorso di formazione integrata e del superamento delle prove sulle discipline specifiche (lingua e letteratura francese e storia in francese) inserite nelle prove di esame, tale progetto prevede il rilascio simultaneo di un doppio diploma di Stato: Baccalauréat francese e Maturità italiana. Questo percorso, oltre a consentire il rafforzamento dell'insegnamento delle rispettive lingue in un percorso bi-culturale, dà nuovo slancio ai processi di mobilità degli studenti e favorisce l'inserimento oltralpe dei futuri lavoratori italiani. Il conseguimento del Baccalauréat permette infatti ai nostri studenti di accedere alle università francesi e a quelle dei paesi che riconoscono tale diploma e apre un canale privilegiato per percorsi di ricerca post-laurea in Francia. La Francia è il secondo partner economico dell'Italia, con oltre 1000 imprese nel nostro Paese ed altrettante italiane Oltralpe. Per questo motivo, per un giovane Italiano, conoscere la lingua e la cultura francese, rappresenta un'interessante prospettiva professionale sul mercato del lavoro italo-francese o francofono.

Il progetto, destinato sia ai licei che agli istituti tecnici, è stato regolamentato, nella sua fase definitiva, nel 2013.

Info: www.comune.fi.it 


Rosa Carbone