Home > Webzine > Nuovo bando Faber 2, 10 ricercatori in 10 aziende per promuovere l’innovazione
venerdì 22 novembre 2019

Nuovo bando Faber 2, 10 ricercatori in 10 aziende per promuovere l’innovazione

13-09-2018

Dieci ricercatori altamente specializzati saranno inseriti in altrettante aziende della Città Metropolitana di Firenze e della Provincia di Arezzo grazie al contributo della Fondazione CR Firenze per promuovere l’innovazione. È la grande opportunità di incontro fra mondo della ricerca e della piccola e media impresa offerta dal nuovo bando Faber 2, progetto biennale (2018-2010) che fa seguito al progetto triennale Faber (2016-2019) di Fondazione CR Firenze, in collaborazione con Confindustria Firenze e con la Fondazione per la Ricerca e l’Innovazione promossa dall’Università di Firenze e dalla Città Metropolitana di Firenze. Alla presentazione ufficiale del nuovo bando questa mattina erano presenti il dirigente di Fondazione CR Firenze Armando Guardasoni, il presidente della Fondazione per la Ricerca e l’Innovazione e prorettore al trasferimento tecnologico e ai rapporti con il territorio e con il mondo delle imprese dell’Università di Firenze Andrea Arnone, il presidente di Confindustria Firenze Luigi Salvadori. La domanda di partecipazione al bando potrà essere presentata fino al 16 novembre.

La Fondazione mette a disposizione per ciascun ricercatore prescelto un importo di 25 mila euro, per un totale di 250 mila euro, sotto forma di contributo ai costi per l’assunzione nelle aziende con contratto annuale, rinnovabile per un’ulteriore annualità. Gli inserimenti lavorativi (con un costo minimo aziendale di 35 mila euro e dunque con una parte direttamente a carico dell’azienda di almeno 10 mila euro) da una parte mirano a valorizzare le eccellenze ed i talenti del mondo della ricerca e dall’altra hanno l’obiettivo di supportare le imprese del territorio nello sviluppo e/o nel consolidamento di nuove strategie di produzione grazie al trasferimento tecnologico operato col contributo dei nuovi assunti. I settori coinvolti sono quelli a vocazione territoriale: moda/design/arredamento, meccanica, agroalimentare, industria turistica e chimico/farmaceutico.

Potranno partecipare le micro, piccole o medie imprese con una sede operativa nel territorio della Città Metropolitana di Firenze o nel territorio della Provincia di Arezzo; non saranno ammesse quelle che sono già state vincitrici della prima edizione del bando. La partnership con la Fondazione Ricerca e Innovazione e con Confindustria permetterà di effettuare il matching Università-Impresa, laddove richiesto, per individuare la risorse qualificate che meglio si adattano alle esigenze delle singole imprese . La Fondazione procederà anche al controllo e al monitoraggio del raggiungimento degli obiettivi dei ricercatori all'interno dell'impresa.

La prima edizione di Faber ha permesso l’inserimento e l’assunzione di sette ricercatori in altrettante aziende. Fra le aziende vincitrici: Rosss Spa, in cui è stato sviluppato un progetto per lo studio del comportamento di magazzini autoportanti in profili di acciaio formati a freddo con movimentazione automatica; FoodMicro Team Srl, spin off dell’Università di Firenze, che ha avviato un servizio per le aziende vitivinicole il quale  consente di valorizzare la tipicità dei vini, acquisendo autosufficienza  nella produzione di preparati starter ottenuti a partire dai lieviti già presenti nelle cantine. Nel settore dell’ingegneria energetica/industriale la società Ergon Research Srl, anch’essa spin off dell’Università di Firenze, ha assunto un ricercatore per sviluppare un software per la progettazione di reti fluide. MultiGel Srl ha puntato allo sviluppo di una macchina contapezzi innovativa per il riempimento di flaconi con capsule, compresse e altri corpi solidi. Nell’azienda Anallergo Spa il ricercatore assunto ha studiato un prodotto per la stimulazione immunologica con batteri inattivati integri. Mentre nell’azienda Oroplac Srl il ricercatore si è occupato di un progetto per migliorare i processi di preparazione e caratterizzazione degli accessori metallici.

Per partecipare al bando Faber 2 occorre compilare il form online all’indirizzo www.progettofaber.it