Home > Webzine > Università per l'inclusione, al via "Florence for All"
giovedì 14 novembre 2019

Università per l'inclusione, al via "Florence for All"

20-05-2019

Accessibilità, istruzione e diritti. Dal 20 maggio al 19 giugno 2019 l’Ateneo organizza e promuove per il terzo anno consecutivo una serie di eventi di sensibilizzazione sui temi della disabilità e dei disturbi specifici dell’apprendimento. L’iniziativa “Florence for All”, è coordinata dal Centro di studio e ricerche per le problematiche della disabilità e DSA (CESPD), che attua le politiche di integrazione e inclusione dell’Ateneo fiorentino, al fine di garantire l’accesso degli studenti disabili e con DSA all’offerta formativa, ma anche alle opportunità di socializzazione e autonomia, tipiche dei percorsi universitari. (vai al programma completo)

L’evento di apertura si terrà lunedì 20 maggio (ore 10 - Aula Magna, piazza San Marco, 4): sono previsti i saluti del rettore Luigi Dei e della delegata del rettore per le questioni legate alla Disabilità e DSA Sandra Zecchi. Nell’occasione sarà presentato il master di primo livello in “Disability Management”, di prossima approvazione, mirato a formare professionalità in un settore chiave come quello dell’inserimento e reinserimento lavorativo di persone con disabilità. Sono in programma gli interventi di Elisa Di Luca, Consuelo Battistelli, Paolo Grasso e Francesca Giolli. L’incontro vedrà, inoltre, la partecipazione di alcune aziende coinvolte in specifiche attività formative (Fondazione Meyer, Ely Lilly, Nuovo Pignone, IBM Italia).

Il calendario degli eventi prevede incontri dedicati a specifiche disabilità (cecità e ipovisione, sordità, disabilità motorie), ai disturbi dell’apprendimento, ma anche a temi di particolare interesse come disabilità e arte, nonché eventi di intrattenimento come la “cena al buio” e lo spettacolo teatrale “Spazi” della Cooperativa sociale Gaetano Barberi.

«I destinatari delle iniziative – spiega Sandra Zecchi, delegata al coordinamento delle attività svolte dal CESPD - sono da un lato, certamente, i nostri studenti con disabilità/DSA per supportarli nel loro percorso universitario, aiutandoli a “vivere” l’Ateneo in tutte le sue sfaccettature, ma da un altro lato e, vorrei dire, principalmente, questi eventi sono rivolti agli “altri”, docenti, personale, studenti e cittadini tutti affinché possano condividere e percepire, per un attimo o per un giorno soltanto, la condizione di disagio o difficoltà quando le barriere (architettoniche, sociali, relazionali) che si incontrano sono davvero un limite alla realizzazione dei propri bisogni, che sono, peraltro quelli di tutti noi, ossia formazione, lavoro e relazioni interpersonali».

Le iniziative sono organizzate in collaborazione con il Museo e Istituto Fiorentino di Preistoria e con il patrocinio della Regione Toscana. Per tutti gli incontri e i dibattiti in programma è garantito il servizio d'interpretariato LIS/ITA a cura di Associazione Comunico.

Per maggiori informazioni: https://www.cespd.unifi.it