Home > Webzine > Corsi in partenza per la Scuola di Ballo Popolare con l'associazione Taranta
giovedì 14 novembre 2019

Corsi in partenza per la Scuola di Ballo Popolare con l'associazione Taranta

18-09-2019
Al via il 43esimo anno di attività della Scuola di Ballo Popolare, con i nuovi corsi per l'anno 2019-2020 presso la Palestra Scuola Media "Machiavelli" in P.za de' Nerli 2 in S. Frediano, ogni martedì sera dal 1 ottobre 2019 al 28 aprile 2020. Il programma annuale prevede un unico corso serale da ottobre a fine aprile, con intercalazione di feste serali, di incontri culturali, esperienze di osservazione diretta dei balli nei luoghi originali e di seminari didattici intensivi di fine settimana. In palestra si terranno le lezioni tecniche, nella sede dell'Associazione Taranta (Via Alfani 51) quelle teoriche.

Le danze saranno presentate nella loro forma originale, come sono state documentate in 40 anni di assidua e paziente ricerca sul campo. I docenti sono studiosi del settore, riconosciuti internazionalmente; essi presenteranno i balli con analisi dei movimenti specifici e dei vari stili: Pino e Sabina Gala, Tamara Biagi, Tiziana Miniati, Massimo Castagna.

Programma
- Balli circolari della tradizione italiana, I SEZIONE dove i partecipanti affronteranno un’antologia di danze in cerchio provenienti da varie regioni italiane come il ballo tondo, cotta, batticulo, ballintrezzo, piana, castellana, vanderina, manfrina romagnola, trallallero, brando, tarantella del Pollino, giga di Pavullo. Il cerchio è la più efficace coreografia di coesione comunitaria e di socializzazione, spesso di origine antica e sopravvissuta per secoli. Ci saranno esempi di cerchio chiuso e legato, cerchio sciolto, cerchio aperto o a catena, ecc.
- Pizzica e salterello, II SEZIONE dove verrnno affrontate due tipologie di danze come le varie forme di pizzica pizzica dilla valle d’Itria, una zona della Puglia fra le province di Brindisi, Taranto e Bari (pizzica di Ostuni, di Cisternino, Villa Castelli e Locorotondo) e alcuni esempi di saltarello dell’Umbria.
- Polke e mazurke, III SEZIONE dove il focus sarà su due ritmi fondamentali di balli legati di sala ovvero i 2/4 delle polke (semplici e figurate) e il ¾ delle mazurke (semplici, saltellate, figurate e scambiate).

Verranno proposti anche dei seminari intensivi di due giorni: Balli Tradizionali della Sicilia (25-26 gennaio 2020) dove si studieranno il balletto dei Peloritani, il balletto a pirullè del palermitano, vari scotis (con cambio e senza), sciatamarra, quattro passi, musetta, ecc.; Balli sardi del Campidano (28-29 marzo 2020) che è la grande pianura della Sardegna centro-meridionale, che va da Cagliari a Oristano, ad economia prevalentemente agraria. Nonostante sia una zona che ha perduto molti balli di un tempo, segna oggi una forte volontà di recupero sia della musica delle launeddas, sia di alcuni esempi di balli rimasti attivi o praticati dalla generazione più anziana.

Parte integrante dela programmazione sono anche i Convivia - Cineforum etnofilm, tenuti presso Associazione Taranta (Via Alfani 51) e case private. si tratta di incontri conviviali per conoscere, capire e dibattere temi di cultura antropologica e sociale con film, documentari e racconti. Verrà calendarizzato almeno un incontro a sezione, dalle ore 20.0 alle ore 23.00: dalla cena alle immagini. Documentari editi di antropologia visuale, storia e contestualizzazione socio-culturale dei balli insegnati. Partecipazione libera per i corsisti.

Calendario completo e informazioni: www.taranta.it