Home > Webzine > Concorso Internazionale di Scrittura Femminile “Città di Trieste”
giovedì 28 maggio 2020

Concorso Internazionale di Scrittura Femminile “Città di Trieste”

14-01-2020
La Consulta Femminile di Trieste indice la XVI Edizione del Concorso Internazionale di Scrittura Femminile “Città di Trieste”, dedicato a un racconto che avrà per tema “ Lo specchio”.

Il Concorso ha lo scopo di valorizzare e far conoscere la scrittura femminile con particolare riguardo alla forma del racconto, promuovendone l’interesse presso le giovani generazioni e invitandole a raccontare le loro esperienze.

Il XVI concorso è aperto a tutte le donne di qualsiasi nazionalità e cultura.
I lavori presentati devono essere in lingua italiana o in altra lingua purché accompagnati da traduzione in italiano.
La partecipazione al Concorso è gratuita.

Il Concorso si articola nelle seguenti sezioni:
a) sezione generale;
b) sezione dedicata ai racconti scritti dalle donne detenute.

Modalità di partecipazione e termine di presentazione

Per la partecipazione al concorso le interessate devono far pervenire il loro elaborato alla Consulta Femminile di Trieste, c.p. 48, Posta Centrale Trieste entro il 31 gennaio 2020. Farà fede il timbro postale. L’elaborato deve pervenire in plico sigillato recante la dicitura “Contiene elaborato per il XVI Concorso di scrittura”, senza alcuna indicazione del mittente.
Le generalità dell’autrice, l’indirizzo/domicilio eletto ai fini del concorso, recapito telefonico, e-mail, il titolo dell’opera, una dichiarazione che attesti trattarsi di opera inedita, non premiata in altri concorsi e brevi cenni biografici, devono essere immessi esclusivamente in una busta chiusa, priva di diciture, inserita nel plico contenente l’elaborato.
Per gli elaborati che giungono dalle case circondariali accanto alla dicitura “Contiene elaborato per il XVI Concorso di scrittura”, è necessario apporre sulla busta esterna, come unica indicazione di mittente, l’istituto di provenienza.

Ogni partecipante può concorrere con un solo elaborato.

L’elaborato deve, a pena di esclusione:
a) essere dattiloscritto;
b) avere una lunghezza massima di 4 cartelle, avere carattere grandezza tipo Arial-Times New Roman 12
c) essere presentato in otto copie a stampa.

I lavori inviati non saranno restituiti.

La Consulta Femminile declina ogni responsabilità per disguidi postali, smarrimenti o eventuali plagi.

La Giuria è istituita dalla Consulta Femminile di Trieste ed è composta da esperte, segnalate dagli enti sostenitori e dalle associazioni aderenti alla Consulta.
La Giuria è supportata da una segreteria che cura il lavoro istruttorio con particolare riguardo a quanto definito agli artt. 4 e 5.
Le decisioni della Giuria sono inappellabili in qualunque sede.
La Giuria può prevedere, qualora i lavori non siano ritenuti adeguati, di non assegnare i premi.
Può altresì stabilire, in assenza di elaborati riconducibili alla sezione dedicata ai racconti scritti da donne detenute, di assegnare i corrispondenti premi a lavori presentati nell’ambito della sezione generale.
La Giuria assegna un solo premio a racconto.

Esclusioni

1. Sono esclusi i racconti che differiscono dalle condizioni e modalità di cui agli artt. 3, 4 e 5 e quelli spediti dopo il termine di scadenza.
2. E’ possibile partecipare al concorso con un solo elaborato, l’abbinamento tra elaborato e nominativo è curato dalla segreteria del concorso.

Premi, benefici e riconoscimenti

Sezione generale
a) Premio di 500 euro messo a disposizione dalla Consulta Femminile di Trieste per il miglior racconto;
b) Premio di 250 euro messo adisposizione dal Comune di Trieste per un racconto che valorizzi in particolare l'immagine del territorio triestino.
c) Premio di 250 euro messo a disposizione dall’Associazione “Giuliani nel mondo” per un racconto scritto da una donna emigrata, residente all’estero o rientrata nel proprio paese d’origine.

Sezione speciale
a) Premio di 150 euro messo a disposizione dal PEN Club Trieste per il miglior racconto della sezione riservata alle donne detenute.

Premiazioni
Le vincitrici devono ritirare il premio personalmente o delegando persona di fiducia, pena la decadenza dal premio.
La premiazione delle vincitrici avverrà domenica 8 marzo 2020

Pubblicazione e altro
a) Il quotidiano di Trieste “Il Piccolo” si riserva di pubblicare sulle sue pagine un racconto breve che si distingua per l'originalità del tema trattato e/o dello stile dell'autrice.
b) La sede RAI per il Friuli Venezia Giulia si riserva, a suo insindacabile giudizio, di realizzare una libera riduzione radiofonica di un racconto, previa liberatoria da parte dell'autrice, per la trasmissione a titolo gratuito via radio e via web dell’opera, adattata secondo le esigenze della produzione.
Le autrici, partecipando al premio, accettano le norme del concorso e autorizzano la possibile pubblicazione o riduzione radiofonica dell'elaborato a titolo gratuito.

Per ulteriori informazioni: consulta.femminile.trieste@gmail.com