Home > Webzine > Movimento e danza somatica: nuovi percorsi formativi e incontri al Garage P Studio di Firenze
giovedì 28 maggio 2020

Movimento e danza somatica: nuovi percorsi formativi e incontri al Garage P Studio di Firenze

23-02-2020
"Movimento e Danza Somatica", questo è il nome dei progetti formativi organizzati per l'anno 2020 dal Garage P Studio di Firenze, con sede in via V. Monti 1 rosso. Il progetto ideato e curato da Alessandra Palma di Cesnola, chiama all’appello esperte nel campo del movimento somatico, della psicoterapia, dell’arteterapia e osteopatia, per affrontare il tema della connessione corpo-mente attraverso molteplici approcci: dalla tecnica Alexander al Qi Gong, dal metodo Feldenkrais alla Contact Improvisation, passando per la psicosintesi, la meditazione, il Movimento Autentico e soprattutto la danza.

Ecco il programma aggiornato:

ContactImprovisation,Taiji ,Qi gong
Le antiche saggezze cinesi e l’unione corpo-mente
Tra la danza Contact improvisation di New York e il Taiji e il Qi gong della medicina tradizionale cinese si può delineare un linguaggio comune.
Il laboratorio ha l’intento di approfondire i punti di maggiore connessione tra le due discipline. Lo scambio del peso, il lavoro di partnership, l’assecondare il movimento, le traiettorie delle spinte che partono dal centro del corpo, lo sviluppo del movimento circolare e fluido sono infatti caratteristiche condivise da entrambe le tecniche.
I partecipanti potranno eseguire gli esercizi "Bozzolo di seta", acquisendo il controllo di tutte le articolazioni e la capacità di eseguire i movimenti a spirale che sono alla base del Taiji, del Qi gong e della Contact improvisation.
Alessandra Palma di Cesnola è coreografa, danzatrice, insegnante di danza contemporanea e Feldenkrais da più di trent’anni. Diplomata al SNDO di Amsterdam, ha studiato danza contemporanea e Contact improvisation con i maggiori esponenti della nuova danza americanaa New York. Si diploma con Ruthy Alon nel metodo Feldenkrais a Firenze e diventa allenatrice e primo duan di Taiji con la F.i.v.u.k, Coni. È attualmente coodirettrice dello studio di danza, teatro e danza aeree: Garage Performance Studio, a Firenze.
Domenica 23 febbraio dalle 10.00 alle 17.00 costo 50,00 euro

Psicosintesi e danza
la molteplicità dell’anima
La psicosintesi è una concezione dinamica della vita psichica, è ricerca di integrazione di una molteplicità di forze contrastanti con un centro unificatore. Lo scopo del processo di sintesi è l’ armonizzazione del livello mentale, emotivo, corporeo e transpersonale ( spirituale). A partire da esercizi e tecniche specifiche della psicosintesi, facendo uso del movimento e della danza quali strumenti privilegiati di conoscenza, il laboratorio si propone di esplorare la sub personalità che altro non sono che la molteplicità degli elementi e delle tendenze presenti nell’animo umano che si organizzano e convivono, in alcuni casi in modo conflittuale e non consapevole.
Angela Galassini è psicologa con formazione in psicosintesi. Ha studiato danza e altre forme di movimento ad essa collegate, privilegiando percorsi di ricerca e sperimentazione.
Si è formata sullapsicosintesi con Massimo Rosselli e Anna Baldini seguendo, il filone della biopsicosintesiassagioliana. È specializzata in psicologia del lavoro e lavora attualmente nell'ambito dell'antidiscriminazione e delle pari opportunità.
Domenica  1 marzo dalle 10.00 alle 18.00 costo 60.00 euro

Contact improvisation, Feldenkrais e neuroscienze
Alla ricerca di un’unità tra azione e percezione
Adalisa è interessata alla libertà che ognuno può acquisire attraverso lo studio del proprio muoversi, eliminando le “abitudini parassitarie” come le chiamava Feldenkrais, in parte accumulate, in parte dipendenti dalla tipologia della nostra corteccia celebrale.
Il risultato crea al livello fisico una migliore mobilità, leggerezza, eleganza di movimenti che si acquisisce attraverso la consapevolezza dell’agire. Liberando il nostro sistema nervoso da atteggiamenti compulsivi e inconsapevoli , ampliamo la nostra scelta d’azione, di conseguenza la nostra mente è attiva , presente e anche il nostro stato emotivo ne trae beneficio. La neurofisiologia insegna ad osservare , inibire o integrare i riflessi che interagiscono con il nostro sviluppo neuromuscolare e cognitivo, una conoscenza che abbinata al metodo Feldenkrais e alla danza, sostiene  l’imparare a conoscere se stessi attraverso il piacere del movimento.
Adalisa Menghini è insegnante, coreografa, performer. Ha studiato danza alla SNDO di Amsterdam e conseguito il diploma di post-laurea in Neurofisiologia Psicologica. Insegna regolarmente Contactimprovisation presso il Tanzfabrik di Berlino ed è docente di Improvvisazione e Composizione presso l’Università d’arte di Berlino UdK. Danza e crea coreografie per danzatori professionisti, ma anche per bambini e anziani.Per il suo lavoro coreografico in collaborazione con le scuole di Berlino, ha ricevuto due volte il premio KindernzumOlymp.Come danzatrice ha collaborato con: Kirstie Simson, Keith Hennessy, Nita Little, Sasha Walz, Tino Sehgal ecc.
Sabato 28 marzo, domenica 29 marzo dalle 10.00 alle 18.00 costo 100.00 euro

Yoga, meditazione e danza
Atlante del corpo: viaggio nell'archeologia dell'essere
Il laboratorio di Sabina Cesaroni propone ai partecipanti di intraprendere uno straordinario percorso, che attraversa i miti e gli archetipi, seguendo la mappa del corpo fisico.
Scoprire chi siamo e di cosa siamo fatti; scoprire l'organismo, il corpo nella sua totalità e infinitezza; scoprire il principio maschile e femminile, l'alchimia profonda e il loro incontro ed equilibrio armonico lungo la colonna vertebrale.
Si tratta di una pratica fisica dedicata al risveglio del corpo in un lavoro alternato di asana e sbarra a terra,esercizi posturali e Makkaho funzionale fino ad arrivare  ai 5 Elementi. A ciò, Sabina Cesaroni, unisce la danza che«è per sua intima natura veicolo di guarigione e conoscenza; architettura di forme e bellezza che parlano di un’energia che si disvela cambiando continuamente. Ci muove. siamo mossi, siamo danzati».
Sabina Cesaroni èdanzatrice, attrice, performer, coreografa amante dell'arte in sottrazione, del silenzio e del caos, dell'ordine e del disordine. Harealizzato spettacoli e rassegne internazionali affiancandosi a importati personalità della danza e del teatro: Matt Mattox (contemporarymodern jazz), Pina Bausch(teatro danza), KazuoOhno(teatro No e danza Butoh), Marika Besobrasova (accademia di Monte Carlo), Stefania Russoniello (ballet)e molti altri.
Sabato 4 e 5 aprile dalle 10.00 alle 18.00 costo 100.00 euro

A tutta voce
Armonia tra voce e corpo
Uno spazio e un tempo da dedicare alla voce, alla ricerca delle sue sfumature, quelle perdute nel tempo, quelle ancora da scoprire. Conoscersi attraverso la voce è uno dei tanti modi per amarsi, in un desiderio di ricerca e curiosità.  
Il laboratorio ha come centro motore lo sviluppo delle capacità comunicativee creative della voce –a partire dalla conoscenza delle sue sorgenti emotive e fisiche, delle sue casse di risonanza, della respirazione – e il suo ritmo, attraverso il movimento del corpo.
Ornella Esposito guida i partecipanti, tramite esercizi ludico teatrali, nell’attenta osservazione di ciò accade nella voce e nel corpo al mutare delle proprie emozioni.
Ornella Esposito è attrice, regista, autrice, insegnante di teatro. Nel 1993 ha incontrato Kaya Anderson, co-fondatrice del RoyHartTheatree ideatrice del metodo Voce-Corpo. Ha partecipato e organizza i seminari di Kaya Anderson a Firenze, dal 1993 al 2005, e segue il corso triennale di apprendistato del metodo. Dal 2004 è insegnante stabile presso la scuola di teatro Il Funaro di Pistoia, che nel 2012 ha ricevuto il premio della critica e il premio UBU. Dal 2010 è direttrice artistica con Alessandra Palma di Cesnola della scuola di Teatro Garage Performance Studio in Firenze.
Sabato 15 e domenica 15 ore 14 – 19 costo 100 euro -   minimo iscritti 8

Osteopatia e danza
Il corpo, la sua struttura, la sua origine. Anatomia sensibile, la poetica del corpo
Danzare con una conoscenza più approfondita delle architetture e forze interne può essere fonte d’ispirazione e creazione.
La conoscenza dell’embriologia, dell’anatomia e la scoperta di come la nostra struttura è organizzata architettonicamente con i suoi diversi sistemi (scheletrico, muscolare, fasciale, etc…) possono essere spunto per un lavoro di consapevolezza e d’integrazione corporea. Per Angela Trentanovi infatti «la costituzione delle nostra ossa, dei muscoli, dei fluidi e degli organi sono espressione di forse intrinseche ed estrinseche che si manifestano in forme e movimenti».  
Il laboratorio da lei guidato spazia tra suggestioni teoriche tratte dall’anatomia e sensazioni pratiche di manipolazione di strutture, per esplorare il tutto attraverso il movimento e l’improvvisazione.
Angela Trentanoviè osteopata. Si è formata alla scuola CIO di Bologna e ha approfondito lo studio e la pratica della biodinamica e cranio-sacrale. Ha maturato esperienze di insegnamento e terapia con bambini, ragazzi e adulti. Per circa dieci anni ha seguito un percorso di crescita personale attraverso le metodologie della Psicosintesi. Attualmente continua la sua ricerca nell’ambito delle terapie corporee della danza e del teatro.
Domenica 22 marzo dalle 10.00 alle 18.00 costo 60 .00 euro

Per maggiori informazioni e iscrizioni: www.garagep.it